Giovedì, 24 Giugno 2021
Talenti Via Arrigo Cajumi

Parco Talenti, i lavori non sono più un miraggio: "Primi tre lotti entro aprile 2018"

Da recuperare anche centro anziani fantasma

Entro aprile 2018: è questa la data comunicata da Piazza Sempione per il completamento dei primi tre lotti intorno a Parco Talenti che i costruttori, dalla Convenzione del 2001, devono ancora al quartiere. 

Parco Talenti: i primi tre lotti "entro aprile 2018"

Tre aree - quella compresa tra via Simongini e via Capuana; quella lungo via Ave Ninchi e quella tra via Cajumi e via Casal Boccone con dentro pure la parte su via Zanella - per le quali il Municipio III ha chiesto anche modifiche e migliorie

"Richieste necessarie visto che il progetto originario è di tanti anni fa: abbiamo chiesto ad IMPREME alcuni accorgimenti come l'eliminazione delle barriere architettoniche e la previsione delle rientranze utili per l'alloggiamento della raccolta differenziata stradale" - ha detto a RomaToday, la minisindaca del Municipio III, Roberta Capoccioni. 

Collaudo e presa in carico delle opere

Al temine degli interventi il Comune procederà al collaudo tecnico e alla presa in carico di tutte le opere. "Contemporaneamente - ha annunciato la presidente del Roma Montesacro - riprenderanno i lavori all’interno del parco che, è bene ricordare, non è mai stato consegnato per intero".

Parco Talenti: miraggio da oltre 15 anni

Parco Talenti: quaranta ettari di verde attrezzato che in quella parte di Roma sono un miraggio da oltre 15 anni. Tra ritardi, rinvii e fasi di stallo di quel che alla città era dovuto per le cubature del Rione Rinascimento è stato consegnato davvero poco. Nessuna traccia di tutti quei viali attrezzati e curati promessi, di quel Giardino dei Cinque Sensi, da molti considerato il gioiello del progetto, nemmeno l'ombra. Solo aree perennemente cantiere e pericoli. 

Parco Talenti, 40 ettari "sottratti" alla città: da 15 anni è una chimera

Il completamento dell'area verde

Ma il Municipio III non ci sta. "L'area verde, anch’essa suddivisa per lotti - ha assicurato la minisindaca - sarà definitivamente consegnata nella sua interezza al Comune di Roma e finalmente resa completamente fruibile alla cittadinanza".  

Opere mai consegnate da recuperare: il centro anziani "fantasma"

Da recuperare anche quelle opere a scomputo mai consegnate al pubblico e che pure sarebbero così utili al quartiere. Piazza Sempione ha infatti chiesto la consegna delle opere ultimate come quel centro anziani "fantasma" che il quartiere ha più volte reclamato: una struttura fatta e finita, utilizzata al momento come ufficio della società costruttrice.

Un utile tetto per la terza età ancora non tale. "Abbiamo inoltre chiesto il completamento dell'opera di via Monelli che, vandalizzata, è da rimettere in sesto". 

Dunque intorno a Parco Talenti qualcosa si muove: nella speranza che ritardi, rinvii e intoppi non tornino ad essere lo spettro di un quadrante orfano di opere e di quaranta ettari di verde da sempre cantiere. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Talenti, i lavori non sono più un miraggio: "Primi tre lotti entro aprile 2018"

RomaToday è in caricamento