MontesacroToday

Parco Talenti, ritardi e cantieri perenni: tre lotti e centro anziani "entro marzo 2018"

Stilato il cronoprogramma per la consegna di alcune opere previste nel Programma Urbanistico: prima i lotti, poi la struttura polifunzionale ultimata ma mai ceduta al Municipio

Tre lotti e il nuovo centro anziani: sono queste le prossime consegne relative a Parco Talenti al territorio. In seguito alle riunioni del Municipio III con il Dipartimento e l'impresa costruttrice Impreme è stato stabilito il cronoprogramma dei lavori in carico ai costruttori per la definitiva consegna delle opere previste dalla convenzione per la realizzazione del Programma Urbanistico “Parco Talenti”. 

Parco Talenti: miraggio da oltre quindici anni

Quaranta ettari di verde attrezzato che in quella parte di Roma sono un miraggio da oltre 15 anni: tra ritardi, rinvii e fasi di stallo di quel che alla città era dovuto per le cubature del Rione Rinascimento è stato consegnato davvero poco. Nessuna traccia di tutti quei viali attrezzati e curati promessi, di quel Giardino dei Cinque Sensi, da molti considerato il gioiello del progetto, nemmeno l'ombra. Solo aree perennemente cantiere e pericoli. 

Consegna tre lotti di Parco Talenti "entro il 2017"

Eppure qualcosa adesso sembra muoversi. I tre lotti - quello compreso tra via Simongini e via Capuana; quello lungo via Ave Ninchi e quello tra via Cajumi e via Casal Boccone con dentro pure la parte su via Zanella - "vedranno la fine dei lavori e seguente collaudo e presa in carico tra ottobre e dicembre di quest'anno" - hanno fatto sapere da Piazza Sempione. 

Il centro anziani di Talenti: pronto ma mai consegnato

Qualche mese in più invece per la consegna del centro anziani. Ad accendere i riflettori sulla struttura di via Gerolamo Rovetta erano state le realtà ambientaliste del territorio che da sempre si battono per il completamento di Parco Talenti.

Il Coordinamento Rete Ecolgica Montesacro aveva fatto notare come l'opera fosse completa e funzionante, addirittura utilizzata come ufficio dai tecnici dell'impresa costruttrice. Da li i sopralluoghi e l'accelerazione dell'iter per acquisirla nel patrimonio pubblico, come dovuto.

"L'opera appare completa, in ottimo stato e anche molto bella" - aveva detto la minisindaca Capoccioni a margine di un sopralluogo in via Rovetta assicurando la consegna dell'immobile alla cittadinanza nel minor tempo possibile. A tre mesi da quella visita nel centro polifunzionale, la novità: "La consegna dell'edificio è prevista per il primo trimestre del 2018" - ha annunciato con un post su Facebook. 

Ma dopo la redazione del cronoprogramma, guai ad abbassare la guardia: le opere promesse andranno consegnate nei tempi ristabiliti, in ampio ritardo rispetto alle iniziali tabelle di marcia. Poi si penserà al resto: "Il lavoro continua. L'obiettivo - ha assicurato Capoccioni - è arrivare al completamento e alla consegna di tutte le opere restanti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento