Talenti Talenti / Via Arrigo Cajumi

Parco Talenti eterno cantiere: "Varchi aperti e incolumità a rischio"

Atteso da 15 anni Parco Talenti ad oggi, sebbene accessibile e fruibile, è ancora area di cantiere. Il Coordinamento Rete Ecologica Montesacro: "Privato provveda a messa in sicurezza e completamento lavori"

Atteso da 15 anni, ma incompleto da sempre: mai consegnato nella sua interezza al Comune e dunque alla cittadinanza Parco Talenti è ancora una chimera.

Quaranta ettari di verde pubblico che la Società di Meezzaroma ImpreMe avrebbe dovuto consegnare alla città come compensazione per le cubature edificatorie del Rione Rinascimento ma, a fronte di un residenziale ultimato e venduto, del resto appena un accenno.

E così dal 2001, anno della Convenzione, i cittadini attendono quel parco che avrebbe dovuto rappresentare, oltre al fulcro del quartiere, un polmone verde attrezzato, innovativo e moderno. Ad oggi però Parco Talenti, nonostante l'accesso senza nulla ad ostacolarlo, è a tutti gli effetti un'area di cantiere dove i lavori per il completamento vanno a singhiozzo e quanto ultimato rischia di logorarsi sotto i colpi del tempo che scorre e delle intemperie. 

A tornare sulla questione il mai arrendevole Coordinamento Rete Ecologica Roma Montesacro che, per l'ennesima volta, denuncia non solo i quindici anni di attesa per il Parco Talenti ma anche e soprattutto la riapertura dei varchi di accesso in un'area verde che però è ancora cantiere. 

"Varchi riaperti da chi, comprensibilmente, si è stancato di non poter godere di un luogo pubblico che da 15 anni deve essere consegnato alla città. Quasi 40 ettari di parco pubblico, frutto di una convenzione tra il Comune di Roma e la Società di Mezzaroma ImpreMe, che ha permesso a quest’ultima di realizzare il complesso residenziale “Rinascimento”: oltre 500.000 metri cubi di cemento" - scrivono dal Coordinamento sottolineando come l'incolumità in quel parco area di cantiere non sia affatto garantita. 

"Il parco è ancora ufficialmente area di cantiere. Chi pensa all’incolumità di quei cittadini che quotidianamente lo frequentano, stanchi di un’attesa infinita?" - si domandano gli ecologisti del Montesacro rinnovando l'appello alle istituzioni affinchè sollecitino il privato ad adempiere agli obblighi di legge per la messa in sicurezza di quelle aree già parzialmente prossime al completamento e già fruite, "accelerando nel complesso - tengono a sottolinearlo come fanno da oltre un decennio a questa parte - il termine dei lavori".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Talenti eterno cantiere: "Varchi aperti e incolumità a rischio"

RomaToday è in caricamento