MontesacroToday

Cane aggredisce bambino di 3 anni, panico a Talenti

La denuncia arriva dalla mamma del piccolo ferito che ha sporto denuncia verso ignoti e allertato gli uffici competenti:"E' recidivo, per agire si aspetta la tragedia?"

“10 cm più su e sarebbe stata una tragedia vera” – sono queste le prime parole di Silvia, una giovane mamma ancora evidentemente scossa, che sabato scorso è stata protagonista suo malgrado di un episodio che definire spiacevole è assai riduttivo.


Tutto è accaduto in via Ugo Ojetti mentre la donna camminava spensierata sul marciapiede: un cane di grandi dimensioni è sbucato dal nulla e ha sferrato un morso feroce al più piccolo dei suoi figli, appena 3 anni, che lei teneva per mano insieme all’altro di 7.


Al bambino, portato tempestivamente al Policlinico “Umberto I”, è stata medicata una ferita sanguinante sotto l’ascella e gli sono stati prescritti cinque giorni di antibiotico per scongiurare la contrazione di malattie infettive, ma adesso nella strada di Talenti è allarme.
L’animale sembra infatti non essere nuovo a questo tipo di aggressioni, per ben due volte – come hanno riportato alcuni Vigili Urbani – avrebbe morso dei passanti  e in entrambe le occasioni sarebbe stato riaffidato dal canile al padrone, un noto clochard della zona che al momento dell’accaduto giaceva a terra ubriaco.


La donna ha adesso sporto denuncia nei confronti di ignoti ed ha informato dell’episodio la Asl, il canile Muratella, l’ufficio NAE e quello per la tutela dell’ambiente e degli animali “ma – ci dice piuttosto adirata – nessuno mi ha risposto o prestato attenzione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Intanto l’animale continua ad aggirarsi su via Ugo Ojetti insieme al suo padrone probabilmente non in grado di garantirgli la giusta disciplina e soprattutto di assicurare l’incolumità di quanti si trovino a passare da quelle parti: la richiesta è ora quella che a prendersi cura del cane sia una struttura adeguata e del personale specializzato affinchè l’animale non possa più nuocere a nessuno prima che una tragedia sfiorata possa trasformarsi in un tragico fatto che nessuno si augura.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento