rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Montesacro Montesacro / Piazza Sempione

Svastiche e scritte antisemite a Piazza Sempione: “Ennesimo atto che offende Città”

Dopo le teste di maiale recapitate in Sinagoga e all'Ambasciata di Israele, slogan negazionisti sulle mura della sede del Municipio III: la condanna delle istituzioni

Si sono celati nel buio della notte gli autori delle scritte antisemite comparse questa mattina a Piazza Sempione ad appena due giorni dalle celebrazioni per la Giornata della Memoria: “Olocausto menzogna mondiale”, “Anna Frank bugiardona” – si legge sulle mura della sede istituzionale del Roma Montesacro.


"La vergogna e l'onta che questi personaggi gettano su tutta la città deve portarci a reagire con fermezza condannando l'atto e ricordando ogni giorno gli orrori causati dall'odio razziale nazifascista" – ha commentato Yuri Bugli, consigliere municipale del PD, che ha denunciato quanto accaduto.


Al Democratico ha fatto eco Sinistra, Ecologia e Libertà: “Questo ennesimo atto offende il nostro territorio e la città tutta e sottolinea quanto sia importante ricordare a chi ha scarsa memoria gli orrori causati dalle forze nazi-fasciste e dalle legge razziali” – hanno detto da SeL definendo gli autori “i soliti vigliacchi”.


“Cancelliamo quelle ignobili scritte” – è il monito che arriva dai cittadini che sui vari social network commentano il grave fatto.


Dopo le teste di maiale recapitate in Sinagoga e all'Ambasciata di Israele, gli slogan antisemiti e negazionisti nel cuore del Montesacro innalzano la tensione in vista della Giornata della Memoria e delle iniziative che, nel ricordo della tragedia, la celebreranno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svastiche e scritte antisemite a Piazza Sempione: “Ennesimo atto che offende Città”

RomaToday è in caricamento