MontesacroToday

Salviani nuovo assessore al Sociale: in Municipio III con esperienza in Brasile e Australia

La minisindaca Roberta Capoccioni ha conferito le deleghe relative alle Politiche Sociali a Roberto Salviani che sarà pure vicepresidente: "Integrazione grande sfida, risorse da utilizzare al meglio e con attenzione"

Il Municipio III ha il suo nuovo assessore alle Politiche Sociali. La minisindaca Roberta Capoccioni ha infatti conferito le deleghe a Roberto Salviani che dovrà così occuparsi di Sociale, Politiche Sanitarie, Politiche Abitative, Diritti e Pari Opportunità. Per la new entry di Piazza Sempione anche la prestigiosa carica di vicepresidente del Municipio. 

Un nuovo arrivo scaturito dalla necessità di sostituire l'assessore dimissionario Giuseppe Sartiano, lo psicologo e psicoterapeuta approdato al Tribunale dei Minori. 

Roberto Salviani, classe '63, è ricercatore nell'ambito dell'Antropologia Sociale e fino al 2013 è stato pure assistente parlamentare del deputato Massimo Enico Baroni. 

"Per l'incarico conferitomi utilizzerò, tra le altre competenze, gli strumenti teorici e pratici che ho acquisito lavorando in Brasile e Australia; paesi caratterizzati da un' ampia diversità socioculturale ed economica. Le diverse politiche sociali messe in atto in questi paesi possono fornire importanti coordinate per orientare le azioni finalizzate al l'equità sociale e per prevenire l'emarginazione derivante da fattori economici o di provenienza" - ha scritto Salviani nella sua presentazione tramite la pagina Facebook della presidente Capoccioni. 

Tra le sfide accolte dal neo assessore quello dell'integrazione "sulla base del rispetto delle norme": "Sono consapevole che un approccio multiculturale sia necessario per avviare un processo rispettoso delle diverse identità di provenienza e dell'identità del paese d'arrivo: l'Italia. Il Municipio III, Roma ed il nostro paese in generale, oltre a dover affrontare il fenomeno della migrazione, devono affrontare le necessità di una crescente parte della popolazione che subisce in maniera sempre maggiore le conseguenze della perdurante crisi economica". 

Poi la dichiarazione di intenti sui Servizi Sociali, "le cui risorse risultano sempre meno sufficienti" e che, secondo Salviani, "devono venire incontro alle necessità del territorio, devono dunque essere gestite in maniera attenta ed il loro utilizzo costantemente monitorato".

Un lavoro dunque arduo e delicato per il nuovo assessore di Piazza Sempione che promette un percorso nel solco tracciato fin qui dal suo predecessore e in linea con le esigenze della "rivoluzione" del Sociale a Cinque Stelle annunciata dalla minisindaca Capoccioni: "Ad ogni progetto avviato dovrà corrispondere una costante verifica dell'aderenza alle necessità dei beneficiari. Questo per poter agire in tempi utili su quei progetti che dimostrino di non essere adeguati allo scopo. I Servizi Sociali - ha tenuto a sottolineare Salviani - devono essere al servizio di tutti i cittadini e dei loro bisogni, e contribuire allo sviluppo di una comunità solidale". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento