MontesacroToday

Rifiuti in strada, è invasione dalla Bufalotta a Conca d'Oro

Ancora immondizia per le strade del Roma Montesacro dove l'emergenza sembra infinita. Le Donne: "Necessario maggior porta a porta"

Cassonetti della spazzatura stracolmi, montagne di sacchetti di plastica  accatastati nei dintorni delle pattumiere, rifiuti in ogni dove: lo scenario è lo stesso dalla Bufalotta a Talenti, passando per Cinquina fino ad arrivare a Conca d’Oro.


La raccolta dei rifiuti sembra essere in vera difficoltà nel Municipio III dove le segnalazioni dei residenti si moltiplicano: l’ennesimo week end nero da questo punto di vista e al mattino di oggi poco o nulla sembra essere cambiato.


In via Niccodemi vere e proprie cataste di rifiuti hanno accolto abitanti e sorpreso i numerosi frequentatori del noto centro sportivo della via: lunga la fila di sacchetti di plastica, talmente tanti da nascondere quasi la presenza delle pattumiere. Poco distanti poi cartoni sulla campana del vetro e sacchi dell’immondizia a invadere il marciapiede. La scena non cambia nemmeno nella poco distante via Panzini.


Su via Giulio Antamoro, nell’omonimo quartiere, i marciapiedi – quelli sempre più fatiscenti e dissestati – sono sommersi da valanghe di sacchetti della spazzatura e rifiuti di ogni genere: dai cartoni poggiati sul fianco delle pattumiere ai grossi sacchi di plastica, scatole, scodelle e quant’altro giacciono mestamente a terra mentre i residenti assistono inermi al degrado - già più volte segnalato – di un quartiere.


Anche Conca d’Oro questa mattina si è trovato invaso dai rifiuti: sacchi neri, gialli, rossi e azzurri – colori diversi ma odore nauseabondo per tutti – in terra, pile di cassette di plastica e di legno abbandonate, immondizia sull’asfalto e sacchetti della spazzatura appesi agli stradali.


“Un fallimento su tutta la linea” – esclamano i residenti che poco più di un anno fa, quando fu introdotta la raccolta differenziata nell’ex IV Municipio, forse speravano in dei risvolti assai diversi.


Ed è proprio sul futuro della differenziata che si concentrano gli sforzi del Municipio che sulla questione ha già allertato l’Ama: “A breve faremo un incontro con i vertici della municipalizzata alla quale chiederemo una raccolta più puntuale, abbiamo già riscontrato disponibilità massima nei responsabili d’area che tuttavia avrebbero bisogno di maggiori mezzi e più personale. La riunione poi – ha sottolineato ai nostri microfoni l’Assessore all’Ambiente del III, Gianna Le Donne – sarà propedeutica ad un ampliamento della raccolta porta a porta affinchè si possano togliere dalle strade i cassonetti che spesso generano degrado e non consentono una filiera virtuosa della differenziata”.


Dunque ancora i rifiuti ad occupare una delle questioni più scottanti del Roma Montesacro, e tra uno slalom e l’altro tra i rifiuti dei marciapiedi dei vari quartieri adesso i residenti attendono il vero punto di svolta più volte annunciato nel corso di questi lunghissimi tredici mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento