rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Montesacro

LETTORI - Programma urbanistico “Casal Boccone": il comune se ne frega del municipio

Lo scorso maggio il consiglio Municipale del IV Municipio ha espresso all'unanimità il proprio parere contrario alla realizzazione dell'aberrante progetto urbanistico di Casal Boccone

Lo scorso maggio il consiglio Municipale del IV Municipio ha espresso all'unanimità il proprio parere contrario alla realizzazione dell'aberrante progetto urbanistico di Casal Boccone.

Sembrava il primo passo verso lo stop all'ennesimo scempio edilizio nel municipio; lo stop all'ennesimo tentativo di aiutare palazzinari e banche in crisi; come noto, infatti, dietro il terrificante progetto edificatorio ci sono il solito Ligresti e la MPS il cui stato deficitorio è stato ampiamente documentato e portato all'attenzione di tutti sia dalla trasmissione Report, sia nell'articolo di RomatodayMontesacro

Diciamo che questo progetto sembra rappresentare l'ultima spiaggia per costruttore e MPS che hanno bisogno di una boccata di ossigeno. E finalmente il Municipio si schiera in modo deciso contro l'ennesimo aiuto a scapito dei cittadini.

Bene, il Comune in tutto questo marasma cosa fa? Ferma e riconsdiera il progetto? Valuta e analizza la situazione? Segue gli indirizzi politico programmatici del municipio (che dovrebbe conoscere bene lo stato del territorio)?

No, il Comune indice il primo incontro del processo partecipativo per l'approvazione del progetto.

Quando? Il 19 luglio...diciamo in un periodo tranquillo...con poca affluenza...quando pochi romperanno le scatole e tutti saranno presi e occupati dai problemi della metro B1 e dal a dir poco deficitario e insensato piano di riassetto del TPL nel Municipio.

E' veramente il colmo...è veramente ora di dire basta a queste commistioni, a questi sorprusi...che ci sta a fare un Municipio che non conta nulla? che ci stanno a fare assessori e giunte se poi vengono ignorate? Questo processo partecipativo è l'ennesima beffa verso i cittadini che vengono derisi dalle amministrazioni...così come è successo con il processo del prolungamento della Metro B1...nonostante tutte le critiche, le relazioni tecniche e le osservazioni mosse e gli innumerevoli pareri contrari al progetto così come predisposto (con lo scarico di un volume di mc nel municipio per le cosiddette valorizzazioni immobiliari intollerabile per il municipio), il prode assessore Aurigemma (ci si chiede quando verrà mandato via dopo tutti i disastri che sta provocando?) è andato avanti per la sua strada sbandierando ai 4 venti l'approvazione del progetto.

BASTA! è ora di dire basta a questi scempi ed evitare che anche questo finto processo partecipativo finisca come quello del prolungamento della metro B1.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI - Programma urbanistico “Casal Boccone": il comune se ne frega del municipio

RomaToday è in caricamento