MontesacroToday

Prostituzione, rovistaggio e degrado a Prati Fiscali: “Marchionne dimettiti”

Duro il Presidente del Comitato di Quartiere che annuncia nuove mobilitazioni: "Il Presidente si dimetta per manifesta incapacità"

Da anni, attraverso le ormai note ‘passeggiate contro le passeggiatrici’, Prati Fiscali denuncia una situazione divenuta ormai quasi insostenibile: sin dalle prime ore della sera i marciapiedi del quartiere iniziano a popolarsi di prostitute, nel corso della notte schiamazzi, via vai, rapporti sessuali consumati sotto ai balconi delle abitazioni e come se non bastasse – con l’arrivo dell’inverno – ecco anche i roghi, rigorosamente di rifiuti, appiccati a bordo strada dalle lucciole per scaldarsi.


Al fenomeno meretricio si aggiungono poi gli insediamenti abusivi, non solo quelli nascosti nel vicino Parco delle Valli, ma anche i ‘camping’ notturni nella piazzola di Prati Fiscali Vecchia; e poi ancora il rovistaggio nei cassonetti e il degrado che ne deriva, senza dimenticare i “marciapiedi impraticabili” di cui si lamentano i residenti costretti a fare lo slalom tra i rovi.


Condizioni di disagio che gli abitanti di Prati Fiscali, attraverso il Comitato di Quartiere, hanno fatto presente anche in Campidoglio incontrando il consigliere capitolino Fabrizio Panecaldo del PD che aveva assicurato loro un impegno affinchè tutte le procedure possibili per il contrasto del fenomeno della prostituzione e del degrado della zona venissero attivate.


Promesse anche dal Presidente del Municipio III, Paolo Marchionne, che in occasione di un confronto televisivo, aveva accennato all’idea di un tavolo con cittadini e Campidoglio.


Ma dell’incontro con i vertici cittadini, per adesso, non v’è notizia e così il Comitato Salviamo Prati Fiscali – stufo dell’attesa – annuncia nuove mobilitazioni: “La promessa non è stata mantenuta, degrado e prostituzione sono ancora a largo Valtournanche e in diversi punti di via Prati Fiscali, senza dimenticare il degrado per sporcizia, incuria e stato di abbandono delle nostre strade” – ha tuonato il Presidente Alessandro Corsi.


“Una grave mancanza di rispetto per i cittadini” – secondo l’Avvocato, che senza mezzi termini ha chiesto le dimissioni del Presidente per “manifesta incapacità”.


“Non avevamo mai toccato il livello di fondo che stiamo subendo in questi mesi. Marchionne – ha scritto il Presidente del CdQ - ora sappiamo che Prati Fiscali sino a via Salaria non interessa all’attuale Giunta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Scontro aperto dunque tra il Comitato e l’amministrazione: nei prossimi giorni sono attese nuove mobilitazioni “iniziative – sottolineano da Prati Fiscali – di lotta e di denuncia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento