rotate-mobile
Montesacro Montesacro / Piazza Sempione, 15

Posti per disabili riservati, per i furbetti arrivano i dissuasori anti abusivi

Approvato nel XV Municipio l'utilizzo del dispositivo "Tommy", sistema di controllo e monitoraggio degli stalli dedicati ai diversamente abili

Dissuasori ed allarmi per tenere liberi i posti dei disabili. La commissione pari opportunità del XV Municipio ha approvato una proposta di risoluzione presentata dai consiglieri di Fratelli d’Italia Adriana Glori e Marco Ottavini per l’utilizzo del dispositivo "place4me" o “Tommy”, un sistema pensato per risolvere il problema del parcheggio selvaggio sugli stalli riservati ai diversamente abili.

L’approvazione in commissione è stata unanime, dando così il via libera all’utilizzo di questo strumento. “Troppo spesso accade che le persone con disabilità vedano il posto auto loro riservato occupato abusivamente da altri automobilisti privi di senso civico – affermano in una nota Adriana Glori e Marco Ottaviani – il sistema ‘place4me’ funziona in modo semplice, viene installato a terra nel posto riservato, avvisa della presenza di auto non autorizzate e viene disattivato attraverso l’uso di un apposito telecomando”.

Tommy, come funziona

Il funzionamento del sistema è molto semplice. In caso di occupazione di un veicolo non autorizzato su un posto disabili viene attivata una sirena che costringe il parcheggiatore abusivo a liberare il posteggio. Il dissuasore sonoro viene posizionato sul posto auto riservato, grazie ad un ingombro minimo che non causa effetti sul paesaggio circostante. Il titolare del posto disabili avrà invece un telecomando e un’applicazione per disattivare il dispositivo, accedendo senza problemi al proprio stallo riservato. Place4me, realizzato dal raggruppamento temporaneo d’imprese, costituito dalle aziende Bridge 129 Srl e Renewia Spa, permette inoltre alle amministrazioni comunali di geolocalizzare e mappare gli stalli disabili per garantire una gestione immediata dei parcheggi e facilitare eventuali interventi di manutenzione.

Sperimentazione a Roma

Dopo il successo del sistema implementato nel centro di Roma per oltre 150 posti auto riservati, è stato avviato con un progetto pilota anche a Genova. Ora toccherà anche al XV Municipio. “Siamo veramente felici che questa iniziativa abbia trovato la sottoscrizione di tutti i membri della Commissione – concludono Glori e Ottaviani –, segno della bontà di una proposta, portata avanti di cuore a tutela delle categorie svantaggiate, i cui valori sono stati ampiamente condivisi da tutti”.

“Una vittoria importante per i cittadini con disabilità in possesso di un posto auto riservato, un successo che invitiamo Gualtieri a replicare in tutta la Città - aggiunge Stefano Erbaggi, esponente dell’esecutivo romano di FdI - senza perdere altro tempo, evitando le polemiche di opposizione politica e concentrandosi sulle necessità dei romani e dei loro diritti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posti per disabili riservati, per i furbetti arrivano i dissuasori anti abusivi

RomaToday è in caricamento