rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Montesacro Montesacro / Piazza Sempione, 15

Piazza Sempione come i Fori: per il cuore del Montesacro si pensa alla pedonalizzazione

Per la realizzazione del progetto si punta a recuperare il ribasso d'asta dei lavori per il rifacimento di via Nomentana: 300mila euro il costo stimato per valorizzare il 'centro' del Municipio III

Al via il completamento dei lavori di via Nomentana e Piazza Sempione, interventi fortemente voluti dal Campidoglio e dall'Assessorato competente per garantire una più fluida mobilità alla città e utili  per assicurare anche una migliore circolazione dei pellegrini in vista del Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco.

LAVORI VIA NOMENTANA - Per questo versante del Municipio III - interessato anche su quello di via Salaria - ricostruzione dell'intero pacchetto stradale: fondazione, base, bynder e tappetino di usura. Rifacimento completo dunque per 3200 metri di strada considerata a rischio sicurezza per un investimento complessivo di 2milioni 660mila euro.

PIAZZA SEMPIONE CHIUSA - Gli interventi nei giorni scorsi hanno riguardato anche Piazza Sempione che per l'occasione è stata chiusa al traffico: una sorta di sperimentazione forzata per quella pedonalizzazione agognata da tempo dai vertici politici del Montesacro.

IDEA PEDONALIZZAZIONE - Già nell'estate 2013 infatti il minisisindaco Paolo Marchionne aveva annunciato la volontà di rendere il cuore del Municipio accessibile solo ai pedoni sulla scia dell'entusiasmo per la pedonalizzazione dei Fori Imperiali: un modo per tutelare luoghi di interesse storico e culturale e valorizzare il 'centro' dei territori anche di quelli più periferici. 

RISORSE DA RECUPERARE - "Si sono conclusi con largo anticipo i lavori di ripavimentazione di via Nomentana, grazie all'impegno di tutti siamo riusciti a far ripartire un cantiere fondamentale il cui appalto però era rimasto fermo addirittura dal 2010" - ha commentato a RomaToday il Presidente Marchionne che però sulla pedonalizzazione vera e propria non si sbilancia anche perchè il costo stimato per la realizzazione si aggirerebbe intorno ai 300mila euro "risorse di cui al momento non disponiamo e non essendo questa un'urgenza non ci sogneremmo mai di toglierle a voci importanti come ad esempio la manutenzione delle scuole". 

Tuttavia l'intenzione c'è e l'obiettivo è quello di riuscire a recuperare il ribasso d'asta della gara per i lavori in corso: "Soldi - ha proseguito il minisindaco - che vorremmo investire per due impianti semaforici e per la ristrutturazione di Piazza Sempione".

IDEA DI PROGETTO - Sulla questione arrivata anche l'idea del Presidente del Consiglio del Municipio III, Riccardo Corbucci: "Chiusura al traffico e pedonalizzazione di Piazza Sempione con mantenimento del passaggio soltanto dei mezzi pubblici; via Nomentana a doppio senso nel tratto di via Maiella e ingresso per la zona a parcheggio di Piazza Sempione da via Monte Tesoro ma solo per residenti della piazza, utenti e lavoratori" - quanto proposto dal Democratico che sul tema ha addirittura lanciato un sondggio. 

PROGETTO CONDIVISO - Un intervento radicale che potrebbe essere realizzato dunque  solo qualora il Terzo riuscisse a recuperare i fondi necessari alla copertura dell'intervento. Su progetti e sperimentazione poi previsto un percorso di partecipazione e condivisione di idee e progetti con gli abitanti del quartiere, le Associazioni e i Comitati cittadini: i più interessati alla grande e per adesso solo ipotetica rivoluzione del Montesacro. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Sempione come i Fori: per il cuore del Montesacro si pensa alla pedonalizzazione

RomaToday è in caricamento