MontesacroToday

Parco Belluto: discarica a cielo aperto a due passi da Ama e Municipio

Nel giardino nel cuore di Montesacro rifiuti sparsi, cestini stracolmi e un senso di incuria diffuso. Un residente: "Squallore unico accanto a sede istituzionale, operatori ecologici e Vigili. Qualcuno vada a constatare schifo"

foto Paolo S.

Rifiuti che traboccano dai cestini stracolmi, cartacce sparse nelle aiuole, abbandonate sui muretti e sulle panchine insieme a cartoni, bottiglie e lattine. Bicchieri di plastica, buste e rifiuti vari sparpagliati ovunque a rendere il parco, il Caio Sicinio Belluto nel cuore di Montesacro, una vera e propria discarica a cielo aperto. 

Condizioni pietose all'interno e all'esterno con transenne logore e consunte, rami caduti o potati mai portati via e quelle scritte con le bombolette spray a segnare confini, sedute, manufatti e pure i furgoncini in dotazione alla vicina sede di Ama, anche quest'ultima scarabocchiata a suon di tag. 

Un vero e proprio scenario di degrado a due passi dalla sede istituzionale di Piazza Sempione, sotto gli occhi degli operatori della Municipalizzata di servizio al civico 16 di via Maiella e degli agenti della Polizia Locale con la cabina all'angolo con Corso Sempione. 

"Uno squallore unico, rifiuti ovunque e pochi seduti alle panchine in mezzo agli stessi. Qualcuno stava anche mangiando e bevendo e vedendomi fotografare, ma forse l'avrebbe fatto ugualmente, gettava nel porta rifiuti gli scarti ma essendo pieni i contenitori i rifiuti cascavano; forse vedendo di essere osservati tentavano di nuovo, ma invano, a rimetterli dentro" - racconta Paolo, residente della zona autore della segnalazione e delle foto di denuncia. 

"La volontà di non lasciare in giro rifiuti ci sarebbe ma mancano i contenitori ad accoglierli. Evitiamo di andare ora a cercare i colpevoli: tutti indistintamente lo sono, residenti e non. Da dire - sottolinea l'uomo -  che a fianco dell'entrata al Parco c'è una postazione dei Vigili Urbani".

"Ho visto all' angolo del Parco una costruzione con un distaccamento dell'AMA ed ancora sotto le scalinate lato via Nomentana mezzi dell'AMA in sosta. Mi sono detto ecco perché gran parte di Roma è così, non ci tengono neanche loro a tenere pulita la propria zona" - sostiene il cittadino che evidenzia pure la vicinanza della sede istituzionale del Municipio III. 

"E' a due passi. Se forse in un momento di pausa qualcuno del Municipio, dopo essersi preso un caffè, si soffermasse su una panchina del parco, per fumare una sigaretta, dovrebbe accorgersi dello schifo" - scrive il nostro lettore inoltrandoci la segnalazione. 

E chissà se da Piazza Sempione qualcuno avrà davvero voglia di andare a vedere che cosa accade sotto le finestre di Palazzo Pubblico per arginare sporcizia e degrado che li, ad onor del vero, non sono di certo cosa dell'ultima ora.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento