rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Montesacro Conca d'Oro / Via Val D'Ala

A otto anni dall'omicidio il ricordo di Paolo Seganti, vittima dell'omofobia

Questa mattina nel largo del Parco delle Valli a lui dedicato istituzioni, familiari e gli amici di Gajamente Critical Forum Glbtq ricorderanno il ragazzo assassinato nel 2005

Otto anni fa, nella notte tra l´11 e il 12 luglio 2005, all´interno del Parco delle Valli, si consumava l’ennesimo crimine scaturito dall’omofobia: Paolo Seganti, 38 anni, veniva torturato e ucciso perché gay.


L´omicidio, rimasto impunito, scosse profondamente la comunità lesbica, gay e trans romana e italiana che reagì contro la violenza omofoba con una fiaccolata in Campidoglio alla presenza delle Istituzioni cittadine.

Questa mattina alle 9.30 i compagni e le compagne di Gajamente Critical Forum Glbtq ricorderanno Paolo con un momento di commemorazione presso Largo all´interno del Parco delle Valli a lui dedicato.


Alla cerimonia parteciperanno Paolo Marchionne, Presidente del Municipio III e Federica Rampini, Assessore al Bilancio e allo Sport del Municipio III, Giuseppe Seganti, papà di Paolo.


“A otto anni di distanza dalla sua morte vogliamo ricordare ancora Paolo, perché quello che è successo a lui non avvenga mai più e per ricordare, con lui, tutti gli uomini e tutte le donne omosessuali e transessuali vittime dell´omofobia e della transfobia, tutte le persone che subiscono violenze” – hanno detto gli organizzatori sottolineando come Gajamente Critical Forum Glbtq proseguirà nella direzione di pressione e convincimento con gli strumenti della politica del dialogo, del dibattito e della cultura, per la diffusione, con i diritti della persona, di tutte le loro naturali conseguenze sul piano del rispetto delle minoranze e del riconoscimento dei loro diritti.

Un’altra occasione per onorare la memoria di Paolo Seganti sarà il prossimo 24 maggio 2014, in occasione della Giornata Europea dei Parchi: l’idea è quella di rilanciare una azione di volontariato ambientale in grado di coinvolgere le scuole e i cittadini del territorio al fine di sensibilizzare le nuove generazioni all’importanza del verde nella sua funzione ecologico-ambientale, protettiva e sociale-ricreativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A otto anni dall'omicidio il ricordo di Paolo Seganti, vittima dell'omofobia

RomaToday è in caricamento