Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Montesacro Castel Giubileo / Largo Monte San Giusto

Spazi scolastici assegnati senza bando, insorge il centrodestra. L'assessora: "Apriamo le scuole"

Il caso nel Municipio III dove nei locali dell'IC Levi opererà un'associazione per il sostegno didattico. FdI: "Spazi concessi a discrezione, schiaffo ad altre realtà"

"Spazi scolastici assegnati gratuitamente e senza bando riesumando quella vecchia pratica della politica di concedere spazi a propria discrezione" - è questa la denuncia che arriva da Fratelli d'Italia del Municipio III in merito ad una direttiva della Giunta Caudo che concede l'utilizzo di alcuni locali dell'IC Carlo Levi ad un'associazione che si occupa di dispersione scolastica e sostegno didattico. 

Una realtà del territorio che, a causa dell'improvvisa mancanza di una sede, si è trovata a dover interrompere le proprie attività.

Municipio III, spazi scolastici assegnati senza bando

Dal centrodestra non il dito puntato sui destinatari del provvedimento, ma sul metodo adottato da Piazza Sempione: "L'assessore alla scuola Claudia Pretelli poteva fare una ricognizione di tutti gli spazi che possono essere utilizzati negli orari extrascolastici, coinvolgendo presidi e consigli di Istituto, fare un bando pubblico e dare una progettualità al territorio per ampliare l'offerta formativa e culturale. Invece - sostengono in una nota la capogruppo di FdI in Municipio III, Giordana Petrella e il dirigente romano Francesco Filini - si è preferito calpestare tutte le altre realtà ed entrare a gamba tesa nella vita scolastica come mai era successo prima, imponendo al direttore del Municipio di andare ad interferire nelle faccende della scuola". 

FdI incalza la Giunta Caudo: "Faccia bando"

Da qui la richiesta di dietrofront sulla scelta attuata dal Municipio III chiamato a indire un bando pubblico: "Sono decine e decine le associazioni del territorio che operano tra mille difficoltà, mancanza di spazi e di finanziamenti, quest'assegnazione diretta - hanno concluso da FdI - è un vero e proprio schiaffo a tutte le altre realtà del territorio". 

In Commissione Trasparenza i documenti, la direttiva del Municipio III e la richiesta di spazi dell'associazione: "La particolarità di questo carteggio è che la direttiva che assegna gli spazi è del 31 gennaio 2019, mentre la richiesta avviene il giorno dopo, il 1 febbraio. Insomma, la Giunta Caudo assegna i locali prima ancora che l'associazione avesse fatto formale richiesta al Municipio. Questo episodio denota una sciatteria amministrativa per certi versi inquietante, che mette bene in evidenza quale sia il livello degli amministratori locali"

La replica del Municipio III: "Scuole aperte e a servizio del territorio"

Repentina la replica dell'assessora alla Scuola del Roma Montesacro, Claudia Pratelli, che a RomaToday ha fornito anche la prima mail di posta certificata con la quale l'associazione chiedeva la concessione dei locali del plesso San Giusto: "Una lettera datata 8 gennaio" - specifica Pratelli.

"Sulla questione non c'è da scherzare. L'obiettivo della Giunta è che le scuole siano aperte anche il pomeriggio con attività sociali e di sostegno al territorio. Ovviamente con la condivisione delle scuole. Nel caso specifico - ha sottolineato l'esponente della sinistra al governo del Municipio III ai microfoni di RomaToday - la scuola ha dato il nulla osta ad ospitare le attività di questa associazione che si occupa di combattere la dispersione scolastica e di dare sostegno didattico agli studenti, facendolo in un territorio che ne ha bisogno. Se in casi come questi, a fronte anche di una normativa lacunosa e poco chiara, c'è bisogno del supporto del Municipio III noi siamo disposti a darlo. Quella di Fratelli d'Italia - ha concluso Pratelli - è una polemica sterile. Dicano allora chiaramente che vogliono le scuole chiuse e il coprifuoco". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazi scolastici assegnati senza bando, insorge il centrodestra. L'assessora: "Apriamo le scuole"

RomaToday è in caricamento