Martedì, 15 Giugno 2021
Montesacro Montesacro / Piazza Sempione, 15

Municipio III, si vota a giugno: incognita su candidati e primarie

Il M5s per riemergere dopo la sfiducia, centrodestra alla ricerca degli equilibri: nonostante gli annunci nessuna certezza su primarie del centrosinistra

Ora è ufficiale: in Municipio III si vota il 10 giugno, come in VIII. Il Montesacro, dopo la sfiducia alla minisindaca Cinque Stelle Roberta Capoccioni, si recherà dunque alle urne per scegliere un nuovo presidente e rinnovare il Consiglio di Piazza Sempione

Appena due mesi alla tornata elettorale, ma partiti e coalizioni sembrano ancora in alto mare sulla scelta dei candidati presidente e sulla modalità della loro presentazione. 

Dopo la sfiducia i dubbi del M5s

Il M5s, dal quale non trapelano informazioni o indiscrezioni, ha convocato una grande assemblea del III Municipio: un incontro durante il quale discutere di candidature e campagna elettorale. Il tempo strinnge e i grillini di Montesacro sono chiamati a recuperare i voti persi dopo la debacle del governo della minisindaca.

Difficile un Capoccioni bis con la presidente "scaricata" anche dalla Sindaca Raggi: per lei, che pure lo aveva annunciato nell'ultima seduta del parlamenti di Piazza Sempione, nessun ruolo da delegata sul territorio. "Bruciata" dopo appena un anno e mezzo alla guida del Terzo e dunque difficilmente riproponibile. 

Il centrodestra alla ricerca degli equilibri interni 

Alla ricerca della quadra anche il centrodestra che pure in Municipio III si presenterà in coalizione: Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega. Alle regionali, rispetto alle amministrative del 2016, triplicati i consensi del partito di Berlusconi e di quello di Salvini, in calo di circa tre punti percentuali la compagine che fa capo a Giorgia Meloni che però, entrata nel consiglio di Piazza Sempione con tre consiglieri ed uscita con quattro, può anche rivendicare un ruolo di rilievo sulla sfiducia alla minisindaca. Nessuna indiscrezione sui nomi dei possibili candidati presidenti: tutti alla ricerca di una figura forte, rappresentativa e fortemente legata al territorio. 

Nel centrosinistra incognita primarie

Più ardua e ingarbugliata la situazione sul versante del centrosinistra. Il segretario del Pd di Roma, Andrea Casu, ha annunciato la convocazione di due tavoli di coalizione nei municipi interessati al voto, sul modello del lavoro svolto da Zingaretti in Regione. Obiettivo dei Dem: allargarsi ad esperienze civiche, reti territoriali, associazioni e semplici cittadini che vogliono fare un passo avanti verso l'impegno politico. Ma a Montesacro nulla è lineare e scontato.

Il Partito Democratico sembra già aver deciso chi correrà alla massima carica di Piazza Sempione: le prime indiscrezioni parlano di Paola Ilari, segretaria del Pd del Municipio III. Ma la grande incognita, nonostante gli annunci, è proprio sullo svolgimento delle primarie interne al centrosinistra: riluttanza da parte di alcuni e tempi stretti gli ostacoli da superare. 

Il Municipio III al voto il 10 giungo

Insomma a poco più di due mesi dal ritorno alle urne in Municipio III a regnare è un grande punto interrogativo. Dubbi e incognite che i partiti dovranno sciogliere presto: il voto è dietro l'angolo e il Montesacro nello scacchiere politico romano è un tassello importante. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio III, si vota a giugno: incognita su candidati e primarie

RomaToday è in caricamento