rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attività Produttive / Montesacro / Piazza Sempione, 15

Poco personale e pratiche delle imprese a rilento: il municipio punta alla digitalizzazione dell'ufficio

Il progetto per rendere il servizio dedicato alle attività produttive del territorio più efficiente

“Siamo i primi a portare la digitalizzazione nell’ufficio per le imprese”. Così il presidente della commissione commercio, Giancarlo Cesarei, annuncia a RomaToday il progetto del Municipio III. Piazza Sempione, dopo l’approvazione della risoluzione da parte del consiglio municipale, sta infatti lavorando per rendere lo Sportello Unico delle Attività Produttive più efficiente. Il parlamentino del Roma Montesacro ha avviato le procedure per individuare nel Bilancio le risorse economiche necessarie per finanziare il progetto per la dematerializzazione e digitalizzazione delle pratiche. “Per renderlo realtà - sottolinea Cesarei - serviranno poco meno di 50 mila euro, ne abbiamo previsti 23 mila per questo anno ed il resto per il prossimo”. 

Un progetto per rendere il SUAP digitale ed efficiente

Il progetto prevede la digitalizzazione dell’archivio cartaceo con lo sviluppo di un apposito applicativo di base per la sua gestione. Tre le fasi che, secondo Piazza Sempione, porteranno alla dematerializzazione delle pratiche del SUAP: come prima cosa la costituzione di un portafoglio per le anagrafiche di base, indirizzi e aziende; poi la creazione di schede digitali e anagrafiche di base ed infine la scansione e il completamento delle schede affinchè passino tutte dal formato cartaceo al digitale. Un obiettivo ambizioso: “Il progetto - dice Cesarei - sarà completato al massimo entro la fine del prossimo anno”. 

I pensionamenti di due anni mai rimpiazzati. Il Municipio III lancia l’allarme: “Manca personale” 

Poco personale e pratiche lente: "Serve digitalizzazione"

D’altronde, è sottolineato nella risoluzione approvata dal parlamentino di Montesacro, “fra le altre attività, l'ufficio SUAP gestisce pratiche di valenza economica per cui le risorse possono essere impiegate in progetti del municipio”. A ciò si aggiunge che le imprese del territorio hanno difficoltà a conoscere lo stato di fatto delle proprie pratiche nell'ufficio, “difficoltà dovute - si legge - in parte per una carenza cronica di personale amministrativo in parte per la difficoltà di lavorazione delle pratiche, molte delle quali ancora in formato cartaceo”. Da qui l’impulso per rendere maggiormente efficienti le operazioni e gli adempimenti del SUAP. Oltre che all'individuazione di personale amministrativo, che potrebbe arrivare con lo scorrimento delle graduatorie del concorsone, “serve andare - sottolinea Cesarei, primo firmatario della risoluzione - anche nella direzione della digitalizzazione della pubblica amministrazione”. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poco personale e pratiche delle imprese a rilento: il municipio punta alla digitalizzazione dell'ufficio

RomaToday è in caricamento