MontesacroToday

III municipio, Capoccioni a caccia della riconferma: "Il lavoro svolto merita continuità"

L'ex presidente caduta dopo un anno e mezzo tenta il bis a Piazza Sempione "con la piena fiducia della Sindaca"

A due mesi dalle elezioni amministrative che dovranno dare al Municipio III un nuovo governo dopo la prematura caduta di quello grillino guidato da Roberta Capoccioni, è il M5s a rompere per primo gli indugi e annunciare il candidato presidente. Come nel 2016 sarà proprio l'ex minisindaca, sfiduciata dall'Aula dopo appena diciannove mesi, a correre per la massima carica di Piazza Sempione. 

Così Capoccioni, due anni fa trionfante con 53mila voti al ballottaggio, lancia la sua nuova sfida. Per lei niente primarie o consultazioni web: una chiamata diretta della Sindaca che, dopo il passaggio di consegne dei giorni scorsi, l'ha voluta anche come delegata sul territorio - "a costo zero", specifica Capoccioni - per dare continuità a quanto fatto sino ad oggi. 

Roberta Capoccioni candidata presidente in Municipio III

"La mia ricandidatura è stata una scelta di Virginia Raggi che ha apprezzato quanto fatto sul territorio in questo anno e mezzo ed ha dunque espresso la volontà di dare continuità al tutto. Un attestato di fiducia che mi onora, è importante portare a termine quanto iniziato: per questo ho accettato subito" - ha detto Capoccioni intervistata da RomaToday. 

III municipio, il M5s sceglie senza primarie: Capoccioni tenterà il bis

L'eredità della Giunta Capoccioni

Ma quale l'eredità che lascia Capoccioni al territorio e quali i temi da cui ripartire in caso di conferma? "La cosa a cui tengo di più sono i servizi sociali che abbiamo creato: abbiamo dato vita a nuove strutture, quelle che mancavano al territorio. L'80% del bilancio municipale è stato dedicato al Sociale e dunque questo è sempre stato ed è tuttora il nostro primo obiettivo. Lasciamo un importantissimo centro per la famiglia, uno per i giovani e nei prossimi giorni sarà inaugurato quello dedicato agli anziani: un'attenzione dunque a tutte le generazioni". 

Ma oltre al Sociale l'ex minisindaca rivendica l'impegno messo nelle questioni relative a urbanistica e lavori pubblici: tra le tematiche più scottanti quella di Parco Talenti, miraggio da oltre quindici anni, e Parco delle Sabine-Porta di Roma.  

"A Parco Talenti siamo riusciti a fare quei passaggi burocratici che non erano mai stati fatti. Si sono sbloccate delle opere, sono stati effettuati alcuni ripristini. A breve saranno collaudati una parte del parco e delle strade. Ci stiamo dando molto da fare anche per l'illuminazione e per il centro anziani che rappresenta uno spazio importante per il territorio. Il Parco Talenti è dunque un risultato che ci portiamo con soddisfazione a casa. Per quanto riguarda Parco delle Sabine stiamo andando avanti con la fidejussione perchè effettivamente i lavori sono fermi: quando le polizze verranno escusse sarà il Dipartimento a gestire gli importi, poi tramite gare d'appalto saranno realizzate le opere necessarie".

Tra i lasciti del vecchio governo grillino anche la messa in sicurezza e il rifacimento di via Giovanni Conti a Valmelaina che, dissestata e minacciata dagli alberi pericolanti, sarà 'strada nuova'. Identico destino per viale Jonio. "A maggio iniziano i lavori a via Conti: un intervento importante per un'arteria nevralgica del territorio. Le ditte stanno rifacendo anche viale Jonio: è un lavoro fatto bene, che ha richiesto tempo, ma che consentirà di godere a lungo dei benefici". 

Possibile Giunta tra conferme e deleghe da cambiare

Interventi portati avanti con caparbietà dall'assessora ai Lavori Pubblici, Annalisa Contini, che, insieme a Proietti, fautore dello streaming e del restyling di Piazza Menenio Agrippa, potrebbe rientrare in una nova eventuale squadra di governo.

Da Capoccioni nessun nome e nessuna scelta annunciata preventivamente, solo qualche indicazione: "Con i miei assessori ho lavorato bene e anche dopo la sfiducia, insieme agli ex consiglieri, non abbiamo mai smesso di impegnarci per il territorio. Mi piacerebbe dare continuità anche in tal senso, magari modificando qualche delega". 

Fuori i "traditori": l'attivismo come requisito per aspiranti portavoce

Dal M5s invece più attenzione agli aspiranti portavoce, tra i grillini di Montesacro nessuno vuole ancora defezioni e "tradimenti": quelli che in sostanza hanno portato la maggioranza ad essere minoranza e dunque alla sfiducia.

"Nelle precedenti selezioni abbiamo aperto le candidature a tutti, questa volta il fattore determinante - annuncia Capoccioni - sarà quello dell'attivismo. Un requisito fondamentale perchè vuol dire conoscere il territorio e il metodo Cinque Stelle dove le decisioni si prendono a maggioranza nelle riunioni settimanali sui vari temi". 

Il TMB Salario: "Vogliamo chiuderlo"

E tra le tematiche che negli scorsi mesi hanno fatto vacillare il MoVimento c'è quello del TMB Salario, l'impianto di trattamento meccanico biologico che dal 2011 infesta l'aria di Fidene, Villa Spada e quartieri limitrofi rendendo la vita dei residenti un vero e proprio inferno.

"La chiusura del TMB Salario per noi è un impegno al 2019. Purtroppo quella è una situazione assurda perchè mai e poi mai si sarebbe dovuto costruire li un impianto del genere. Siamo fermi sulla volontà di chiuderlo e sul lavoro da fare per arrivarci: il nostro sarà uno dei primi municipi ad avere le domus ecologiche, strutture importanti per la differenziata. Parallelamente si dovrà fare lo stesso per i municipi adiacenti che sversano al Salario". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque Capoccioni lancia la sua sfida, con la piena fiducia della Sindaca. Due mesi ancora per recuperare il terreno perso e riconquistare gli elettori rimasti delusi dalla prematura caduta del suo governo: "Per questo territorio - ha concluso l'ex presidente - abbiamo fatto molto e vorremmo portare avanti quanto ancora non realizzato, sempre insieme ai cittadini del Municipio III". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento