Lunedì, 18 Ottobre 2021
Montesacro

Municipio III, bando centri sportivi ''in alto mare'': a rischio le stagioni degli atleti

La denuncia di FdI: "Dilettantismo a Cinque Stelle"

Nel Montesacro sul bando per i centri sportivi municipali è caos. Criticato dalle opposizioni che lo hanno definito "un pasticcio a Cinque Stelle", osteggiato da associazioni e società, per la prima volta nella storia di Piazza Sempione, ricorse al TAR, adesso quel bando rischia di far saltare le stagioni di squadre e atleti del Municipio III. 

In Municipio III stagione sportiva a rischio

Quasi cento le offerte relative alle domande di affidamento pervenute negli uffici del Terzo con la Commissione di valutazione che però ancora non si è riunita. Risultato: le procedure per affidare le palestre scolastiche sono in "alto mare", la mole di lavoro è tanta e le società del territorio, già sul piede di guerra, temono di non poter avviare con serenità l'imminente stagione sportiva. 

Le critiche sul bando per i centri sportivi

"L'enorme mole di domande è dovuta anche al fatto che, per la prima volta, le amministrazioni pentastellate hanno aperto le porte a quelle associazioni e società sportive che gestiscono, o hanno in proprietà, dei grandi centri sportivi. Questa è una novità che rischia di penalizzare fortemente le piccole realtà che hanno permesso allo sport territoriale di crescere e di conseguire anche risultati importanti" - hanno scritto in una nota il capogruppo capitolino di Fratelli d'Italia, Fabrizio Ghera, e il vicepresidente del Consiglio del III Municipio, Emiliano Bono. 

Bando centri sportivi: i 30 punti della discordia

Tra gli spetti del bando maggiormente criticati quei 30 punti assegnati per la realizzazione di opere a carico delle associazioni, interventi di manutenzione straordinaria con persino l'adeguamento normativo sulla sicurezza delle palestre. Un favorire la miglior offerta economica e non il miglior progetto sportivo: avevano fatto notare dagli scranni del Pd

"Aprendo a chi già utilizza strutture pubbliche e private si rischia di stroncare alla radice un percorso di crescita che lo sport del territorio ha maturato nel corso degli anni" - rilanciano da Fratelli d'Italia. 

Ritardo su affidamento palestre

La preoccupazione è che l'iter che deve arrivare ad assegnare gli spazi vada ben oltre i tempi stabiliti e con i Campionati alle porte per gli atleti delle associazioni sportive e delle società allenarsi potrebbe essere davvero un problema. 

"Anche sullo sport disastro grillino"

"Il disastro, anche sul versante dello sport dilettantistico, è all'orizzonte e - come al solito - a farne le spese saranno le famiglie del territorio. L'incompetenza e l'inadeguatezza dei grillini al governo di Comune e Municipio - concludono Ghera e Bono - cominciano a costare sempre più caro alle famiglie". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio III, bando centri sportivi ''in alto mare'': a rischio le stagioni degli atleti

RomaToday è in caricamento