Montesacro Montesacro / Piazza Sempione, 15

Il Municipio III verso il ballottaggio, Petrella: "Mia è proposta di cambiamento, voglio risolvere problemi del territorio"

Intervista alla candidata presidente del centrodestra approdata al ballottaggio: "Programma fatto di contenuti e non di posizioni ideologiche, partiamo da rifiuti e servizi per i cittadini"

Il Municipio III verso il ballottaggio. Sarà una sfida tra due veterani della politica municipale quella del Roma Montesacro dove al secondo turno sono approdati Paolo Marchionne (35,33%), candidato del centrosinistra già consigliere ed ex presidente in quel di Piazza Sempione, e Giordana Petrella (31,46%), candidata del centrodestra da tredici anni la donna da sempre più votata nelle fila della coalizione. 

RomaToday ha incontrato Petrella, che al ballottaggio dovrà inseguire, per saperne di più su previsioni e programmi per il territorio. Urne aperte il 17 e 18 ottobre. 

Manca davvero poco al ballottaggio. Fratelli d’Italia è cresciuto ma resta dietro al Pd, la terza forza politica del territorio è la lista Calenda. Quali sono secodo lei gli elettori da convincere al secondo turno? 

Indistintamente tutti i cittadini del territorio, ai quali ci rivolgiamo con una proposta organica e credibile, basata su contenuti e non su posizioni ideologiche.

Pensa che negli elettori della lista Calenda ci siano voti per il centrodestra e quindi per lei? Chiederà o ha chiesto loro apertamente un sostegno? Quale dialogo con il M5s?

Ritengo che tutti gli schieramenti presenti al primo turno, per vari motivi, abbiano raccolto consenso da elettori da sempre vicini ai valori del centrodestra. Ora la scelta è tra due modi profondamente diversi di intendere la società e il territorio, e pur rimando sempre aperta al dialogo con ogni realtà politica, rivolgo il mio appello al voto per il centrodestra direttamente a tutti i cittadini, non credendo nei tatticismi e negli accordi da salotto.

Pensa che l’eventuale vittoria del candidato sindaco di centrodestra possa essere un traino per lei e per i candidati presidente di municipio della sua stessa coalizione?

Ritengo che le sorti di Roma e dei Municipi siano legate a doppio filo, e non posso che auspicare una doppia vittoria per improntare da subito un'efficace azione congiunta tra amministrazione centrale e Municipi. La figura di Michetti per la sua caratteristica di persona competente dal punto di vista amministrativo è un valore aggiunto, un vantaggio per la coalizione. Abbiamo una città da ricostruire e una persona che ben conosce le caratteristiche della macchina amministrativa non può che facilitare e aiutare il compito di noi Presidenti che in prima linea affrontiamo i problemi. 

Quali sono i primi tre provvedimenti o le prime tre tematiche/questioni che affronterà qualora fosse eletta presidente del Municipio III?

Il nostro municipio, purtroppo, ha tante emergenze e pensare di fare una classifica per colpire l’emozione degli elettori è un atteggiamento che mi è estraneo. Il mio impegno e quello di coloro che faranno parte della mia squadra saranno l’occasione per i cittadini di trovare sempre un punto di riferimento sicuro e soprattutto attivo nell’affrontare, se non risolvere, dei problemi. E’ evidente che l’impegno principale sarà un coordinamento con il Comune per liberare le strade dai rifiuti che cominciano ad essere anche un problema sanitario, contemporaneamente attueremo il nostro programma avendo in testa come priorità la valorizzazione del territorio dai servizi sociali alla viabilità.

Manca poco, si sarà fatta un’idea della squadra che eventualmente l’accompagnerà nell’esperienza di governo del territorio. Può darci qualche nome in anteprima?

Già si sono messi a disposizione elementi molto validi e preparati, che potranno fare la differenza per il territorio, ma ora siamo concentrati sul raggiungimento dell'obiettivo primario che è la vittoria. 

Perchè gli elettori del Municipio III al ballottaggio dovrebbero votare Giordana Petrella presidente?

Perché vivo il territorio esattamente come loro e con determinazione e coerenza voglio risolvere le tante problematiche che da troppi anni si trascinano senza risoluzione.
Con questo voto siamo tutti chiamati ad esprimerci su quali siano le priorità da affrontare, e le nostre proposte sono basate su  idee molto chiare. Nel III municipio la scelta è tra me e un PD che uscente ed ha scelto al suo interno un rappresentante che ha già ricoperto la carica di Presidente. Penso che la questione sia molto semplice se si vuole continuare come in questi anni è ragionevole votare il mio collega, se invece quando si esce la mattina da casa siamo insoddisfatti di quello che vediamo, dei servizi pubblici, dello spreco di denaro pubblico, della mancanza di prospettive di sviluppo dei nostri quartieri allora dobbiamo dare un senso a questo sentimento ed il senso non può che essere una proposta di cambiamento, un cambiamento che non promette miracolo ma semplicemente l’impegno per il buongoverno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Municipio III verso il ballottaggio, Petrella: "Mia è proposta di cambiamento, voglio risolvere problemi del territorio"

RomaToday è in caricamento