rotate-mobile
Montesacro Montesacro / Piazza Sempione, 15

Montesacro, vie "sfuggite" a ordinanza anti alcool: esposto per accertare responsabilità

Alcuni esponenti del PD del Municipio III pronti ad andare in Procura: "Faremo emergere nomi di coloro che non hanno fatto inserire strade"

"Faremo emergere le responsabilità dei singoli, che non hanno consentito di inserire nell'ordinanza anti alcool capitolina alcune vie del quartiere Montesacro" - questa l'intenzione di alcuni consiglieri PD del Municipio III pronti a presentare un esposto alla Procura della Repubblica sulla questione.

Dal perimetro del provvedimento del Campidoglio sono infatti sfuggite 4 strade e i loro 14 locali proprio a ridosso di Piazza Sempione, perno della movida montesacrina. Vie che il Municipio e la Polizia Locale del III Gruppo avevano riportato nel dettaglio e chiesto di inserire nel provvedimento capitolino allegando pure l'ordine del giorno dal quale era scaturita tale volontà. 

Trasmesso poi anche il report sugli esposti: nel periodo giugno 2014/maggio 2015 17 per schiamazzi e disturbo della quiete pubblica nell'area indicata.
"La nota, poi - sottolineano i consiglieri Dem Riccardo Corbucci, Italo Delle Bella, Francesca Leoncini, Marzia Maccaroni, Angelo Massacci e Anna Punzo. - concludeva laconicamente che a seguito di specifici controlli notturni, le problematiche segnalate negli esposti davano esito negativo".

Ed evidentemente proprio in base a questa singola frase  il Dipartimento Sviluppo Economico ed Attività Produttive, nella predisposizione dell’ordinanza anti alcool, decideva di tenere conto soltanto della nota del III gruppo dei vigili urbani, "cestinando l'ordine del giorno del municipio, l'esposto dei cittadini e l'elenco di strade fornito dalla polizia locale di Roma Capitale". 

"Ritenendo quindi la nota del III Gruppo una presa in giro nei confronti dei residenti e dell'Istituzione del III municipio che rappresentiamo, annunciamo fin da ora di essere pronti a qualsiasi azione di tutela della cittadinanza" - assicurano i consiglieri Dem. Tra le opzioni possibili anche la presentazione di un esposto alla Procura della Repubblica, "per far emergere le responsabilità dei singoli individui, che di fatto hanno vanificato il percorso democratico intrapreso dai cittadini con l'approvazione di un atto di iniziativa popolare, volta a garantire la tutela della quiete del quartiere Montesacro-Città Giardino".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesacro, vie "sfuggite" a ordinanza anti alcool: esposto per accertare responsabilità

RomaToday è in caricamento