rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Montesacro Montesacro / Piazza Conca d'Oro

A Conca d’Oro l’opera “Fragile”: sei adolescenti raccontano le ferite della società

Uno dei manufatti di aerazione vandalizzati è stato recuperato attraverso la poster art: la mega scritta domina il piazzale preda di bivacchi e movida low cost

Un manufatto liberato da scritte ingiuriose, tag e affissioni abusive: recuperato e trasformato in un’opera d’arte contemporanea. E’ la scritta Fragile a dominare il piazzale della stazione metro di Conca d’Oro: l’hanno realizzata sei studentesse dei licei del Municipio III nell’ambito di un corso di poster art organizzato dalla cooperativa Parsec nei locali dello storico ex centro sociale Brancaleone. Docente d’eccezione e coordinatore del progetto lo street artist Mimmo Rubino, meglio conosciuto come Rub Kandy

Fragile: l'opera a stazione Conca d'Oro

Il messaggio è ficcante, l’opera completamente immersa nel contesto: "scheggiata" e "ferita". Si perchè stazione Conca d’Oro, ex capolinea della metro B1 inaugurato nel giugno del 2012, versa in pessimo stato. Il piazzale è preda di vandali, comitive moleste e addirittura tossicodipendenti sorpresi a bucarsi anche in pieno giorno. Intorno infiltrazioni, intonaco staccato, colonne scrostate e pilastri ammaccati. Area di bivacchi e della movida “low cost” fatta di birre a basso prezzo, alcolici di scarsa qualità a fiumi e schiamazzi molesti. Spesso tetto per disperati. 

Sei adolescenti "artiste" a Conca d'Oro: il messaggio sociale con la poster art

Sullo sfondo l’opera d’arte di sei ragazze che riflette sulla società fragile e sulle fragilità della società. “Scegliendo la parola ‘fragile’ hanno colto bene il senso di un'umanità che è o può diventare in ogni momento fragile e di cui tutti dobbiamo averne cura” - ha detto l’assessora al Sociale del Municipio III, Maria Concetta Romano, in visita al manufatto di aerazione recuperato attraverso la poster art. Con tanto di messaggio sociale. 

Jonio, i personaggi di Among Us svelano le fake news sul Coronavirus

Una fermata più in la l’altra opera del “collettivo” di adolescenti: al capolinea Jonio della metro B1 i personaggi di Among Us, tra i più celebri videogiochi del momento, raccontano le fake news sul Coronavirus

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Conca d’Oro l’opera “Fragile”: sei adolescenti raccontano le ferite della società

RomaToday è in caricamento