MontesacroToday

Tombini spariti da Cinquina al Viadotto dei Presidenti: "Un centinaio rubati e mai rimessi"

Decine di buchi transennati sulle strade del Municipio III: "Situazione di insicurezza che va avanti da due anni, a Casal Boccone mancano chiusini accanto ad asilo"

Cinquina, Colle Salario, Casal Boccone e il Viadotto dei Presidenti: è in queste zone del Municipio III che da tempo si sono concentrati i furti di tombini, parti metalliche divelte e buchi rimasti al lato delle strade con l'Amministrazione municipale, costretta a transennarli in attesa - almeno questo era emerso al tempo di Paolo Masini assessore ai Lavori Pubblici di Roma Capitale - di tombini moderni composti da una lega non appetibile per il mercato nero. Sostituzioni che però non sono mai arrivate. 

"Il furto dei tombini è stata una attività che evidentemente non è stata contrastata a dovere. In molte occasioni abbiamo fatto notare, noi dell’opposizione, la strana coincidenza logistica dei furti infatti, in tutte le zone dove le ruberie sono state numericamente più importanti c’erano vicini insediamenti abusivi. A Nulla sono valse le nostre denunce e le nostre segnalazioni e infatti i furti si sono moltiplicati fino ad arrivare a contare 90-100 tombini rubati" - sostiene Cristiano Bonelli, capogruppo NCD a Piazza Sempione. 

Tombini - 45 sostengono dal centrodestra - che dunque mancano lungo il Viadotto dei Presidenti quotidianamente percorso da centinaia di romani e pure, come nel caso d Casal Boccone, a pochi metri dall'entrata di un asilo: "Nessuno ha sentito però il dovere di mettere in sicurezza i 'buchi' pericolosissimi" - aggiunge Jessica De Napoli.  

Dagli scranni dell'opposizione si chiedono poi come sia possibile che dopo due anni nè il Presidente del Municipio, nè un suo Assessore siano riusciti ad ottenere risorse economiche per mettere in sicurezza almeno i tratti di strada più pericolosi "eppure - sostengono Bonelli e De Napoli - sembra siano arrivati (e poi autorizzati dalla Giunta) in questo Municipio molti milioni di euro, oltre 4, attraverso il meccanismo della somma urgenza, ma per i ragazzotti della Giunta questa non sembra essere un'emergenza". 

"Se una Amministrazione dopo due anni che governa non riesce neanche a risolvere un problema legato alla sicurezza dei propri cittadini significa - concludono i due - che quello che diciamo da tempo è la verità: siamo governati da ragazzi alle prime armi."
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento