Serpentara-Fidene Fidene / Via Salaria, 981

Il TMB Salaria ancora aperto, nessuno stop ai miasmi: la pazienza dei cittadini è finita

Attività in corso nell'impianto AMA: Villa Spada e dintorni ancora nella morsa del cattivo odore. Il centrodestra chiede incontro con il presidente della Municipalizzata

Chi aveva sperato nel 31 dicembre 2015 per salutare definitivamente i miasmi provenienti dal TMB Ama di via Salariache per anni hanno vessato abitanti e lavoratori della zona, si è ben presto dovuto ricredere. L'impianto, la cui chiusura era appunto stata annunciata entro la fine del 2015, è tuttora in funzione e i disagi per Villa Spada e dintorni non accennano a diminuire. 

Il cattivo odore continua ad avvolgere il quadrante con i cittadini costretti a turarsi il naso, tenere le finestre chiuse e addirittura dover ricorrere ai farmaci contro rossori e disturbi alle vie respiratorie. Una situazione, come da anni, insostenibile: ancor meno accettabile dopo le promesse, e le conseguenti speranze, su una chiusura per la quale ormai sembrava essere fatta. 

"Stiamo lavorando per dar seguito agli indirizzi del Municipio e del Campidoglio" - aveva assicurato il presidente di Ama, Daniele Fortini, che ha pure ricevuto una lettera di sollecito da Piazza Sempione volenteroso di capire che cosa impedisca lo stop delle attività al 981 della Salaria. 

Intanto i cittadini non ci stanno, la pazienza a Villa Spada e dintorni sembra essere finita. Sul caso sono intervenuti anche i consiglieri di centrodestra Jessica De Napoli e Cristiano Bonelli che hanno protocollato una richiesta di incontro urgente tra le parti.

"Una lettera da Piazza Sempione ad AMA non può bastare, non è così che di una questione di questa portata ci si può lavare le mani dopo le promesse, ad oggi disattese, sulla chiusura dell'impianto" - ha commentato jessica De Napoli a RomaToday. "L'unica cosa intelligente da fare - ha proseguito l'esponente dell'opposizione montesacrina - è chiedere un'incontro tra i vertici della Municipalizzata, i rappresentanti del Municipio e una delegazione di cittadini per capire realmente quale sia la situazione e cosa aspettarsi nelle settimane a venire". 

La richiesta, inoltrata un paio di giorni fa, è stata posta anche come mozione: un documento che a breve dovrebbe essere discusso dal parlamentino di Piazza Sempione. Almeno che prima, ipotesi davvero remota, non avvenga la tanto agognata chiusura del TMB Ama Salaria. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il TMB Salaria ancora aperto, nessuno stop ai miasmi: la pazienza dei cittadini è finita

RomaToday è in caricamento