Venerdì, 30 Luglio 2021
Serpentara-Fidene Fidene / Via Salaria, 981

Incendio TMB Salaria, analisi sulla zona e una denuncia contro ignoti

Fiamme il 2 giugno nell'impianto dell'AMA, Arpa e Asl a lavoro. Verifiche tecniche per ripristinare ricezione: "Raccolta rifiuti regolare"

E’ scoppiato intorno alle 5 del mattino l’incendio che due giorni fa ha devastato una parte dell’impianto di TMB Ama di via Salaria: una nube nera densa si è innalzata dal 981 della consolare romana e ha invaso con odore acre e insopportabile quel quadrante della città. Il rogo è stato domato dai Vigili del Fuoco e adesso si contano i danni: dai primi rilievi sembrerebbero andati distrutti solamente alcuni portoni e dei controsoffitti.

Intanto l’AMA ha annunciato una denuncia contro ignoti a tutela dei propri interessi, mentre nell’impianto al via le verifiche tecniche necessarie per riattivare il prima possibile la ricezione di quel sito.

In corso poi, già da ieri, le analisi e gli accertamenti per capire la reale situazione nella zona interessata dall'incendio: l’Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale ha sollecitato Arpa e Asl affinchè i risultati delle indagini arrivino a stretto giro.

“Allo stesso tempo AMA – ha fatto sapere l’Assessore Estella Marino - sta facendo tutte le verifiche strutturali e dei macchinari per ripristinare il servizio quanto prima, nel pieno rispetto della salute dei cittadini e dei lavoratori”.

Potenziato nel frattempo il conferimento dei rifiuti presso gli altri TMB e presso il tritovagliatore mobile: “L’azienda – assicura la Municipalizzata - è impegnata in queste ore a garantire il regolare servizio di raccolta dei rifiuti in tutta la città, utilizzando tutti gli altri impianti a disposizione. Al momento lo svuotamento dei cassonetti non presenta alcun rallentamento”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio TMB Salaria, analisi sulla zona e una denuncia contro ignoti

RomaToday è in caricamento