MontesacroToday

Notte di inferno a Serpentara: "Soffocati da fumi acri e tossici"

Ieri sera intorno alle 21 il quartiere del Municipio III è stato invaso da una nube nauseabonda e sgarevole: segnalazioni anche da Conca d'Oro e Colle Salario. Il CdQ: "Certe situazioni non possono essere tolerate"

foto: Facebook CdQ Serpentara A.R.

Un odore nauseante, acre e fastidioso "così forte - dicono da Serpentara - da prendere subito alla gola e far lacrimare gli occhi". Questa la situazione che ieri sera, le prime segnalazioni sono delle 21, ha vissuto un intero quadrante del Municipio III: denunce sono arrivate infatti non solo da Serpentara ma anche da Colle Salario e addirittura Conca d'Oro. 

A far andare su tutte le furie i residenti quelle emissioni "come di plastica bruciata" provenienti, ne sono convinti dai quartieri del Terzo, dall'asse Salaria ed in particolare dai dintorni della cartiera al 971 della consolare romana. 

"Qui nel quartiere spesso rileviamo la presenza di fumi 'tossici' e percepiamo i miasmi dell'impianto TMB ma ieri sera - racconta Mimmo D'Orazio, presidente del CdQ Serpentara, a Roma Today - la situazione è stata davvero tragica: non si riusciva nemmeno a stare in balcone. L'odore era forte ed acre". 

Inutile, forse anche visto l'orario, la telefonata alla Polizia Locale di Roma Capitale: "Nessuno ha risposto - prosegue D'Orazio - così ho rinunciato".

Ma a Serpentara, tempo fa schierata nella protesta silenziosa delle lenzuola bianche contro i 'roghi criminali', non ci stanno e annunciano battaglia: "A olezzi non proprio gradevoli siamo quasi abituati ma il grave problema è quando si brucia qualcosa di strano e pericoloso per la salute: non permetteremo - ha concluso il Presidente del Comitato Serpentara - che ciò si verifichi di nuovo. Se dovesse riaccadere - assicura - chiameremo direttamente Piazza Sempione, certe situazioni non possono essere tollerate". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento