MontesacroToday

Parco delle Magnolie, i volontari non bastano: il parco è infrequentabile

L'area verde accanto al Parco delle Magnolie devastata dagli incendi: tra i rovi giacigli e alloggi di fortuna per indigenti e senzatetto. Il Comitato di Quartiere: "Il Municipio III non finga di non sapere"

foto: Stefano Ricci - CdQ Serpentara

Sul fronte cura del verde soddisfazione a metà a Serpentara, nel Municipio III. Mentre il M5s esulta per il decoro ripristinato dei giardini di Largo Labia e per una rinascita che sembra vicina, sul versante di via Maldacea, ad appena due chilometri di distanza, gli umori sono opposti. 

Nell'area verde accanto al Parco delle Magnolie, quello preso in adozione dal Comitato di Quartiere ai tempi in cui ne era presidente l'attuale assessore all'Ambiente del Municipio, Domenico D'Orazio, lo scenario è raccapricciante. 

Reti abbandonate tra gli alberi, calcinacci, residui di rifiuti, bracieri e pentole accatastate accanto ai tronchi. Intorno i segni delle fiamme che anche quest'anno hanno devastato quella porzione di verde. 

Serpentara: la manutenzione la fanno i volontari

A prendersi cura dell'area, oltre i confini loro affidati, i volontari del CdQ Serpentara con sfalci, pulizia e interventi di manutenzione oltre che risorse e fatica. Sforzi che però non bastano.

A denunciarlo Stefano Ricci, presidente del CdQ Serpentara: "L'area verde adiacente al Parco delle Magnolie versa in grave stato di abbandono e degrado. Il verde, orizzontale e verticale, nonostante ripetute richieste di intervento non viene mantenuto, se non dai volontari del Comitato" - scrive Ricci in un post di denuncia.

A Serpentara giacigli e roghi: "Così il parco è infrequentabile"

A preoccupare i residenti un parco insicuro e infrequentabile "divenuto luogo di rifugio disperato da parte di immigrati e senza fissa dimora". Ma non solo giacigli di fortuna tra sterpi e rovi: nell'area verde e ormai carbonizzata di Serpentara non è rara l'accensione di fuochi. Roghi che rendono l'aria irrespirabile e minano la sicurezza di chi abita il quartiere e quei villaggi della disperazione. 

"La risposta criminale, in assenza di prevenzione e risoluzione da parte delle autorità competenti, è l'accensione di pericolosi roghi. È già accaduto più di una volta questa estate" - denunciano da Serpentara "strigliando" Piazza Sempione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Serpentara grido di aiuto al Municipio III

"Si può far finta di non vedere, non si può fingere di non sapere" - scrive il presidente del Comitato di Quartiere nell'ultima, pubblica ed estrema richiesta di aiuto al Municipio.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento