Serpentara-Fidene Fidene / Largo Fausta Labia

Largo Labia inaugurato e abbandonato: "Rischio incendio accanto a scuole"

La porta di Serpentara sul Parco delle Sabine in condizioni precarie: sterpaglie, erba alta e incolta. I residenti pensano a manutenzione straordinaria: "Evitare che scoppi l'ennesimo pericoloso rogo"

foto facebook CdQ Serpemtara: Angela F

Erba incolta dall'ingresso fino al cuore del parco, sterpaglie alte oltre un metro che fagocitano sedute e installazioni senza che nessuno in questi mesi, oltre ai cittadini volontari, sia intervenuto per effettuare una manutenzione che ormai sembra oltre che necessaria pure piuttosto urgente. 

Così si presenta l'ingresso del Parco delle Sabine di Largo Labia: quello atteso dalla zona per anni, inaugurato nel luglio scorso e ben presto, visto pure un bando per l'affidamento di punto ristoro e manutenzione bloccato nel vortice di Mafia Capitale, sprofondato nell'incuria più totale. 

Condizioni inaccettabili e non solo perchè rovi ed erbacce rendono quell'area, un tempo verde, praticamente inaccessibile: le sterpaglie infatti si estendono fino al confine con le tre strutture scolastiche adiacenti al Parco che, ridotto così, potrebbe essere davvero a rischio incendio. 

Eventualità che il quartiere, già alle prese con le solite minacciose fiamme di via Titina De Filippo, vorrebbe evitare: da qui l'appello al Municipio affinchè inviti chi di dovere ad intervenire per sfalciare quell'erba a rischio rogo e restituire a Serpentara e Fidene uno spazio decoroso, fruibile e sicuro che quel quadrante ha atteso per anni senza poi mai effettivamente goderne. 

E mentre amministrazione e burocrazia fanno il loro corso i cittadini volontari, da quelle parti sempre pronti e attivi, pensano di dedicare l'ennesima giornata di manutenzione straordinaria al territorio per arginare l'incuria e scongiurare quell'eventualità incendio che li comincia davvero a fare paura. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Largo Labia inaugurato e abbandonato: "Rischio incendio accanto a scuole"

RomaToday è in caricamento