menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I rifiuti traboccano dal TMB Salario: "Ridurre conferimento, salute non è negoziabile"

Montagne di immondizia accatastate dentro e fuori l'impianto, Caudo: "Convocheremo Consiglio a via Salaria"

Il TMB Salario, l'impianto di trattamento meccanico biologico di Ama, è sempre più una discarica. I rifiuti traboccano dal sito di via Salaria che, complice l'afa di questi giorni, non smette di infestare l'aria di quel quadrante della città con i suoi miasmi. 

Odori nauseabondi da Fidene al Nuovo Salario, passando per Villa Spada e Serpentara con le esalazioni ad arrivare addirittura nei pressi di Saxa Rubra, nel Municipio XV e Piazza Vescovio, in II.

Circa 40mila i romani ostaggio del fetore del TMB con le segnalazioni che si moltiplicano nelle caselle di posta di Ama, Regione Lazio, Comune e sui social. 

Altro che chiusura, il TMB Salario è una discarica: l'impianto al collasso soffoca il territorio

La questione più rovente del Municipio III, oggetto pure della campagna elettorale in vista del voto.

A ribadire la sua è Giovanni Caudo, candidato del centrosinistra.  "Lo abbiamo denunciato fin dalle primarie che nel TMB c’è un uso improprio della struttura, ormai è una discarica a cielo aperto. Nel 2017 invece di chiuderlo come promesso è aumentato il conferimento del 32% rispetto al 2016 (dati ufficiali dal bilancio AMA). Le immagini certificano ancora una volta quello che abbiamo detto: la puzza deriva dalla spazzatura che giace in attesa di essere lavorata" - ha scritto in una nota segnalando il tutto anche alla magistratura che sta indagando su tale stato di cose "che - ha aggiunto Caudo - attenta alla salute delle persone". 

Stop immediato ai miasmi la promessa e l'obiettivo dell'esponente del centrosinistra. "Non se ne può più, non si respira più e invece noi vogliamo tornare a respirare. Bisogna ridurre immediatamente e drasticamente il conferimento di rifiuti indifferenziati nel TMB Salario. Come ho già detto questo è il mio impegno insieme alla sua chiusura, se non si ottiene la riduzione da Presidente del Municipio convocherò un Consiglio municipale sulla via Salaria, all’ingresso del TMB per ottenere la riduzione dei rifiuti conferiti nel struttura. La salute delle persone - ha concluso Caudo - non è negoziabile.”
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento