MontesacroToday

Inaugurati nel 2015 e caduti nell'oblio: "collaudo e acquisizione" per i Giardini di Largo Labia

Ieri il sopralluogo preventivo del Municipio III con i Dipartimenti di Roma Capitale nell'area verde tra Fidene e Serpentara. La minisindaca Capoccioni: "Migliorie necessarie prima del collaudo definitivo e acquisizione da parte del Municipio"

"Pre collaudo" per i Giardini di Largo Labia, la porta del Parco delle Sabine inaugurata nel luglio 2015 e ben presto, complice anche un bando per l'affidamento del punto ristoro e della manutenzione dell'area bloccato da controlli e accertamenti seguiti allo scandalo di Mafia Capitale, sprofondata nell'incuria e nell'abbandono più totale. 

Un parco sin da subito inaccessibile tra erba incolta, panchine imbrattate, vandalismo e addirittura installazioni ludiche rubate a poche settimane dall'apertura: nemmeno la carica dei volontari è servita per rimettere in sesto quello spicchio di verde atteso per quasi un decennio da Fidene e Serpentara. 

Bloccato il punto ristoro, negli intenti un "Social Bar", e con esso la manutenzione dell'intera area che adesso il Municipio III pretende di restituire ai cittadini. 

Ieri a Largo Labia sono arrivati gli esponenti di Piazza Sempione con i tecnici e gli addetti di SIMU, Dipartimento Ambiente, Patrimonio e PAU per effettuare un "pre collaudo". Presenti anche gli esponenti dell'Associazione Tutela Parco delle Sabine.

"È stata evidenziata la necessità di effettuare alcuni interventi correttivi e migliorativi, dopo i quali avverrà il collaudo vero e proprio al fine dell'acquisizione da parte del Municipio. A collaudo concluso, l'area, inclusa quella ristoro, verrà presa in carico dal Municipio che la metterà a bando così come stabilito in sede di Giunta e di Consiglio" - ha fatto sapere la Presidente del Municipio III, Roberta Capoccioni. 

"Quella odierna è stata una fase molto importante con grandi difficoltà per organizzarla ma ci siamo riusciti. Procediamo con il massimo impegno per raggiungere l'obiettivo" - ha commentato il consigliere di Fratelli d'Italia in Municipio III, Vincenzo di Giamberardino. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento