Serpentara-Fidene Fidene / Via Salaria, 981

Ama Salaria, Palladino: "Destinare impianto ad altro uso"

Il candidato a Presidente di Casapound torna sulla vicenda dell'impianto Ama di via Salaria chiedendo alle istituzioni di cambiare l'uso dello stesso

Dopo mesi di  atti votati dal Consiglio di Piazza Sempione, documenti arrivati in Aula Giulio Cesare e addirittura al Parlamento Europeo, le dichiarazioni del Sindaco Alemanno in merito all’impianto Ama di via Salaria 981 hanno suscitato qualche malumore.
“Ora come ora per la delocalizzazione non ci sono soldi” – un fulmine a ciel sereno le parole del Primo Cittadino, per niente apprezzate dal Comitato di Villa Spada e duramente criticate anche da Casapound che sull’impianto ha anche avviato una raccolta firme per destinarlo ad altro uso.


Il candidato alla Presidenza del Roma Montesacro, Alberto Palladino, ha voluto ricordare al Sindaco e alle amministrazioni locali che la questione per i cittadini del quarto municipio, colpiti giornalmente dai miasmi prodotti dalla lavorazione dei rifiuti organici del centro, “non ha bisogno di fondi straordinari semplicemente di buon senso, da mesi infatti – spiega ancora Palladino - CasaPound Italia e i comitati dei cittadini chiedono semplicemente il cambio d'uso dell'impianto. Non serve spostare un intero impianto utile per il processo di lavorazione dei rifiuti semplicemente non vi siano più portati i rifiuti che nella loro lavorazione producono i fastidiosissimi odori".

Secondo l’esponente di Cpi non sarebbe necessario dunque “sprecare” soldi pubblici per quell'impianto “ma – conclude - semplicemente basta ascoltare le istanze della cittadinanza”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ama Salaria, Palladino: "Destinare impianto ad altro uso"

RomaToday è in caricamento