rotate-mobile
Serpentara-Fidene Fidene / Via Salaria, 981

Dal TMB Salaria miasmi insopportabili, "soffocano" Villa Spada e Nuovo Salario

Odore nauseabondo nel quadrante limitrofo all'impianto AMA, la cui chiusura è prevista e confermata per la fine dell'anno. Piazza Sempione fuga le preoccupazioni dei residenti: "Al 981 nessuna attività straordinaria"

Pomeriggio infernale, quello di ieri, per Villa Spada e Nuovo Salario invasi per ore dai miasmi del TMB di via Salaria. Le segnalazioni dei residenti sono arrivate da Piazza Minucciano, da via Radicofani e via Zirardini: un continuo fino alla sera con i cittadini a descrivere quel fetore "assurdo" e "immondo". 

Un odore nauseabondo insopportabile che, ormai da anni, costringe i residenti di quel quadrante a vivere con le finestre serrate e spesso a doversi turare il naso per non soccombere a quegli olezzi che invadono le strade. Identica situazione per i lavoratori delle numerose aziende che sorgono sulla consolare romana, sfortunate "vicine di casa" di quell'impianto AMA per la cui chiusura - dopo numerose battaglie,  manifestazioni e tavoli di confronto - è ora cominciato il countdown. 

Il TMB di via Salaria 981 dovrebbe infatti chiudere entro il 31 dicembre 2015 rimanendo però a disposizione in caso di necessità durante il Giubileo. Questo quanto ribadito infatti dall'ex Assessore all'Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, a margine di una delle ultime riunioni di Giunta prima che in Campidoglio arrivasse il Commissario straordinario. 

Una prospettiva confermata dall'Assessore alle Politiche Ambientali del Municipio III, Gianna Le Donne: "Ricevute le segnalazioni abbiamo subito chiesto ad AMA se nel TMB della Salaria fossero in corso attività straordinarie. La Municipalizzata - ha detto a Roma Today Le Donne - ha escluso tale ipotesi confermando invece, come da accordi presi, il trattamento di un numero di tonnellate di rifiuti ridotto - circa 250 al giorno - e l'impegno di tenere bassa la vasca di deposito ed arginare così le emissioni odorigene". 

Pertanto la problematica riscontrata ieri dal quadrante Villa Spada-Fidene-Serpentara e Nuovo Salario sarebbe da attribuire alle condizioni meteorologiche, ossia la bassa pressione che, "proprio come accade per le particelle inquinanti - spiega Le Donne - disperde le emissioni odorigene con maggior lentezza"

Dunque residenti e lavoratori di quella zona dovranno pazientare ancora per poco: la chiusura del TMB Ama Salaria è prevista e confermata per la fine dell'anno. Lo sprint finale sarà nel periodo Natalizio per un 2016 che tutti sperano di poter passare con finestre aperte, balconi frequentabili e respiri a pieni polmoni. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal TMB Salaria miasmi insopportabili, "soffocano" Villa Spada e Nuovo Salario

RomaToday è in caricamento