Sabato, 24 Luglio 2021
Montesacro Montesacro / Piazza Sempione

Dai banchi della Lega "faceva campagna elettorale per FdI": espulso il consigliere di Montesacro

Malumori tra i leghisti di Roma per la presenza di Giuseppe Celestino Salvati agli eventi di Alfredo Antoniozzi. Lui si difende: "E' mio amico storico e riferimento per comunità calabrese"

Non solo una foto "di famiglia" con lo storico amico candidato alle europee con Fratelli d'Italia, "quella di Giuseppe Celestino Salvati è una vera e propria campagna elettorale per una forza politica e per una persona con noi concorrente". 

Espulso il consigliere della Lega a Montesacro 

Ne sono certi nell'ambiente romano del Carroccio dove nelle chat, di sede in sede fino ad arrivare ai vertici del Lazio, corrono le testimonianze della presenza del consigliere leghista in Municipio III agli eventi di Alfredo Antoniozzi, suo amico storico sì ma anche candidato forte di Fratelli d'Italia nella circoscrizione Centro. 

Una decisione, quella dell'espulsione, presa "in virtù - ha scritto il commissario provinciale, Francesco Zicchieri - delle reiterate azioni ed esternazioni lesive dell'immagine del partito e dei suoi componenti". 

Passi il selfie sotto la pioggia senza simboli politici, meno la foto che ritrae Salvati (arrivata alla edazione di RomaToday ndr.) sul palco con Antoniozzi con tanto di manifesto elettorale di Fratelli d'Italia sullo sfondo. 

Foto con gli amici di FdI: la Lega espelle consigliere "a sua insaputa" 

La difesa di Salvati: "Mai messo in dubbio sostegno a Lega"

Ma Salvati si difende. “Non è in dubbio assolutamente il mio sostegno ufficiale alla Lega per le europee” - ha fatto sapere in una nota. 

"In qualità di membro della comunità calabrese a Roma, come ogni anno sono stato invitato ad uno dei tanti incontri. In occasione dell'ultimo evento sono stato ritratto in una foto con il mio amico da oltre trent'anni Alfredo Antoniozzi che è sempre stato un punto di riferimento dei calabresi residenti a Roma, oggi candidato nelle liste di Fratelli di italia. Ciò non vuol dire - ha scritto Salvati - che io sostenga un movimento diverso da quello con il quale sono stato eletto consigliere al III Municipio: la Lega di Salvini, nel quale progetto ho creduto e continuò a credere fortemente". 

Da li il ribadire il sostegno al progetto del vice Premier, Matteo Salvini, "non solo nel territorio romano", dove Salvati sostiene insieme ad Andrea Liburdi la candidata Susanna Cercardi, ma anche nel collegio del sud Italia dove il suo appoggio va al candidato Vincenzo Sofo.

Ma nella Lega di Roma il "pasticcio" sembra irreparabile, difficile un ripensamento. 

Il 'no comment' della Lega in Municipio III

Laconici dalla Lega di Montesacro. "Dal punto di vista personale mi dispiace. Spero solo possa giustificare in qualche modo le accuse evidenti e certificate ricevute. Come noto non sono io a decidere chi espellere e non sarò io a valutare un eventuale rientro, per tutto il resto preferisco non aggiungere altro" - il commento di Cristiano Bonelli, coordinatore della Lega in Municipio III, contattato telefonicamente da RomaToday. 

Salvati espulso dalla Lega

Salvati resta così al momento "espulso" dalla Lega. Non però approdato altrove nei gruppi consiliari di Piazza Sempione: spetterà infatti al consigliere, qualora lo ritenesse opportuno, revocare l'adesione al gruppo della Lega e scegliere una collocazione alternativa, eventualmente quella nel Misto. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai banchi della Lega "faceva campagna elettorale per FdI": espulso il consigliere di Montesacro

RomaToday è in caricamento