Domenica, 19 Settembre 2021
Montesacro

Differenziata IV, Azuni: "Disservizio e degrado preoccupanti"

La Consigliera Capitolina di SeL ha chiesto la convocazione di una Commissione Ambiente allargata a Comitati di Quartiere e Ama: "Dare risposte esaustive alla cittadinanza"

La raccolta differenziata in IV Municipio, avviata lo scorso 19 novembre, per adesso non ha sortito i risultati sperati: continue le denunce dei residenti in merito alla mala gestione della raccolta, veri e propri dossier fotografici consegnati a stampa ed associazioni ambientaliste che, come Legambiente, non hanno tardato ad assegnare al Sindaco Alemanno una calza piena di carbone per sottolineare una situazione da loro definita “disastrosa”.

Come se non bastasse nei giorni scorsi nei quartieri di Motesacro e Sacco Pastore sono stati avvistati alcuni topi che dall’Aniene giungono nelle vicinanze dei cassonetti stracolmi di sacchetti, il più delle volte gettati senza alcuna differenziazione, per cercare del cibo per loro appetibile.

Dopo le numerose segnalazioni di Legambiente, Verdi e Comitati di Quartiere, ad agire è la Consigliera Capitolina Gemma Azuni di Sinistra Ecologia e Libertà che ha inviato una lettera indirizzata all’Assessore alle Politiche Ambientali, Marco Visconti, e al Presidente della Commissione Ambiente, Andrea De Priamo oltre che ai vertici dell’Ama per sollecitare ancora una volta l’attenzione delle istituzioni ad una questione che sembra ben lontana da una soluzione.

“Preoccupante” – secondo l’esponente di SeL il disservizio nella raccolta dei rifiuti ed il conseguente degrado causato da una non consona raccolta differenziata.
 “Le maggiori criticità riscontrate in ordine alle modalità con cui è effettuata la raccolta differenziata – spiega la Azuni - sono imputabili a contenitori poco capienti svuotati con periodicità insufficiente, con conseguenti problemi di decoro urbano e in generale insufficienti prestazioni della raccolta nel suo insieme e sull’igiene urbana. Ritengo – prosegue la Consigliera - che questa emergenza rifiuti, ormai gestita da super Commissari, debba in primis fornire risposte efficienti indicando soluzioni ai tanti disagi a cui deve far fronte la cittadinanza. Il silenzio degli amministratori verso le tante missive con richieste di interventi inviate dai cittadini in questi anni – conclude la Azuni - risuona come una porta chiusa in faccia alle esigenze e alle aspettative dei cittadini che finanziano il servizio attraverso la tariffa (aumentata) e civilmente chiedono ai loro amministratori di adottare soluzioni incisive per vivere in quartieri dignitosi e rispettosi del decoro urbano”.

L’auspicio della Consigliera Gemma Azuni è quello che Ama  individui le leve su cui intervenire per invertire l’attuale insoddisfazione sistematicamente rappresentata dall’utenza adottando le opportune misure per dare un’immediata risposta ai disagi denunciati. L’esponente di SeL ha poi chiesto la convocazione di una Commissione Ambiente aperta ai rappresentanti dei Comitati di Quartiere e alla Dirigenza Ama.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata IV, Azuni: "Disservizio e degrado preoccupanti"

RomaToday è in caricamento