Montesacro Montesacro / Piazza Sempione, 15

Cade ancora il numero legale, M5s in protesta: “Non prendiamo parte a buffonate”

Critici i 'grillini' nei confronti della maggioranza di Piazza Sempione che dopo aver modificato l'atto sui dissuasori di velocità per via Val D'Ala si è ritrovata senza numeri

Consiglieri non sufficienti per tenere aperto il Consiglio così ieri l’Assemblea di Piazza Sempione ha chiuso i battenti poco prima dell’orario previsto per la conclusione della sessione: in Aula 13 esponenti della maggioranza, troppo pochi perché il parlamentino potesse proseguire i propri lavori senza le presenze delle forze di opposizione.


Numeri che al centrosinistra sono mancati per votare un atto che emendava il documento presentato dal M5s su  via Val D’Ala: i ‘grillini’ avevano infatti proposto l’installazione di dissuasori di velocità, mentre la modifica proposta dalla maggioranza proponeva solo un semplice progetto di segnaletica orizzontale e verticale finalizzato al rispetto del Codice della Strada e alla riduzione della velocità nel tratto della via compreso tra via Val Cismon e via val Grana.


Uno “stravolgimento” che non è affatto andato giù ai portavoce pentastellati Massimo Moretti e Simone Proietti: “Prima vogliono fare una ‘prova di forza’ ma poi manca il numero legale per votare il loro emendamento” – hanno commentato i ‘grillini’ annunciando che non parteciperanno al Consiglio in seconda convocazione previsto per oggi.


“Il M5S - hanno spiegato Moretti e Proietti - non prenderà parte a questa ‘buffonata’ , non prenderà un altro gettone presenza inutile, tanto come si dice a Roma ‘se la cantano e se la suonano da soli’: un atto di protesta forte dovuto al modo di agire di questa maggioranza che fa ciò che vuole, una piccola ‘dittatura’ se vogliamo!”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade ancora il numero legale, M5s in protesta: “Non prendiamo parte a buffonate”

RomaToday è in caricamento