Conca d'oro Montesacro / Viale Jonio

Viale Jonio, ciclabile “inutilizzabile”: è invasa dai rifiuti

La pista ciclabile che corre nel cuore di Prati Fiscali è una distesa di immondizia

Un muro di rifiuti dietro ai cassonetti, una distesa talmente grande di buste e sacchi della spazzatura da rendere praticamente impossibile il passaggio sulla corsia se non facendo lo slalom tra cartacce e residui: la pista ciclabile di viale Jonio è invasa dall’immondizia. Sembra una discarica. 

Buste accumulate ai piedi delle pattumiere insieme a cartoni e scatoloni, uno scenario di degrado urbano al quale si aggiunge il fetore scaturito dagli scarti rimasti per giorni al sole. Il tanfo invade l’ingresso dei negozi su strada, si innalza fino ai balconi dei primi piani delle palazzine che si affacciano sulla montagna di immondizia cresciuta sulla pista dedicata alle due ruote. 

“La ciclabile è invasa dai rifiuti nonostante gli operatori Ama che tra autisti e operai quotidianamente svolgono il proprio lavoro, svuotando i cassonetti e rimuovendo i rifiuti per quello che possono, visto le difficoltà che sappiamo di dove depositare i rifiuti” - commenta Flavio Vocaturo, segretario del PD AMA. Situazioni simili in quasi tutti i quartieri della città, non mancano le proteste: dall’irresponsabile rogo dei cassonetti alla richiesta di sospensione del pagamento della Tari avanzata da commercianti, albergatori e ristoratori. 

Rifiuti non raccolti, cresce l'esasperazione e aumentano i roghi della spazzatura

Qualche giorno fa ciclabile invasa dai rifiuti anche a via Prenestina: ciclisti costretti a passare su strada, residenti ad affacciarsi sull’immondizia. Il quadro di una città alle prese con l’ennesima emergenza. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Jonio, ciclabile “inutilizzabile”: è invasa dai rifiuti

RomaToday è in caricamento