rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Politica / Conca d'Oro / Via dei Prati Fiscali

Sicurezza stradale in via dei Prati Fiscali, M5S all'attacco: "In due anni nulla è stato fatto"

I consiglieri Quattromani e Battisti contro l'assessore Pietrosante: "Dopo due anni dal nostro atto, nulla è cambiato e via dei Prati Fiscali rimane pericolosa"

 In via dei Prati Fiscali “le auto sfrecciano a gran velocità, mettendo a rischio la sicurezza dei pedoni”. A denunciarlo sono stati alcuni residenti della zona, ma per i consiglieri M5S del III municipio, Dario Quattromani e Marina Battisti, il problema è noto da tempo. E per cercare di affrontarlo “due anni fa sono stati presentati due atti, che non hanno mai avuto seguito”. 

Le richieste dei cinquestelle

“Nella seduta del 28 aprile 2022 – spiegano Quattromani e Battisti - fu votato in Aula un nostro ordine del giorno, dove si chiedeva al sindaco e alla Giunta di Roma Capitale di installare dissuasori con strisce rifrangenti e visualizzatori della velocità in via dei Prati Fiscali, all’altezza del civico 271”. Nel documento, i grillini sottolineavano il problema delle auto che percorrevano la strada a velocità troppo elevate, in particolare durante la notte e nel weekend. “Gli automobilisti – si legge nel testo – provenendo da via Salaria e trovando tutta la strada libera (nelle ore notturne), non rispettano i limiti di velocità imposti dal codice della strada e, all’altezza del civico 271 di via dei Prati Fiscali avviene un’elevata quantità di schianti, documentati anche fotograficamente e a mezzo stampa, con i cassonetti e le macchine regolarmente in sosta”. Da qui la richiesta di dissuasori con strisce lampeggianti e visualizzatori della velocità. Il 19 maggio dello stesso anno, inoltre, venne presentato, sempre dai cinquestelle, un altro ordine del giorno, approvato all’unanimità per chiedere al dipartimento Mobilità di effettuare in collaborazione con Roma servizi per la mobilità uno studio rispetto alla sicurezza degli attraversamenti pedonali, “valutando l’implementazione del sistema semaforico, anche in relazione alle necessità dettate dai flussi di traffico”. Da qui l’attacco dei grillini: “Sono passati due anni e nulla è cambiato, i cittadini continuano a lamentare la mancanza di sicurezza su via dei Prati Fiscali – attaccano Battisti e Quattromani - L’assessore Pietrosante dice di stare lavorando con il Comune per l’installazione delle strisce luminose, e cerca pure di intestarsene la paternità: noi come sempre rimaniamo basiti, dato che lo avevamo chiesto ben due anni fa. Adesso si deve intervenire subito e rendere sicura via dei Prati Fiscali, per tutte e per tutti”. 

La risposta del Municipio 

Il riferimento dei consiglieri M5S è alle dichiarazioni rilasciate dall’assessore ai Lavori pubblici del municipio III, Matteo Pietrosante, sul tema della pericolosità di via dei Prati Fiscali, ma anche di viale Tirreno e via Conca d’Oro: “Abbiamo chiesto al dipartimento Mobilità di installare degli attraversamenti pedonali luminosi in viale Tirreno e via dei Prati Fiscali che rendano più visibile la presenza di pedoni lungo le strade”. Si tratta di strisce pedonali sulle cui estremità vengono posizionate delle lastre a Led, che le rendono dunque più evidenti agli automobilisti. “Nelle vie che ho nominato – continua Pietrosante – possiamo solo presentare richieste, perché sono strade di grande viabilità, dunque non in carico al municipio. Mentre in via Conca d’Oro, che è in carico a noi, il progetto degli attraversamenti pedonali è più avanzato e dovrebbe passare a breve in conferenza dei servizi. Non possiamo mettere dossi, come stabilito dal codice della strada. E nemmeno attraversamenti pedonali rialzati. Mentre per installare un autovelox è necessaria un’apposita disposizione del prefetto. Dunque la strada al momento percorribile è quella degli attraversamenti luminosi, che speriamo di poter avere a breve in viale Tirreno, in via Conca d’Oro e via dei Prati Fiscali”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale in via dei Prati Fiscali, M5S all'attacco: "In due anni nulla è stato fatto"

RomaToday è in caricamento