menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Siamo a punto di non ritorno": da Sacco Pastore firme contro baraccopoli e fumi "tossici"

Assemblea e avvio petizione a Stazione Nomentana. Il centrodestra del Montesacro: "Diamo voce a cittadini umiliati, abbandonati e ignorati"

Lungo la ferrovia, soprattutto nei dintorni dell'ormai nota Stazione Nomentana; nella vasta parte marginale del Parco delle Valli - accanto ai binari e sugli argini dell'Aniene - e poi ancora nel cuore di Città Giardino con una proprietà privata - incurante e negligente nonostante i solleciti dell'Amministrazione - presa d'assalto visto l'ubicazione discreta a nascosta. 

Non si arresta nel territorio del Municipio III il fenomeno degli insediamenti abusivi: Sacco Pastore-Espero così come Conca d'Oro e il Valli continuano a denunciare la presenza di baracche e indigenti negli spazi più angusti del territorio, piccoli villaggi dai quali si scatenano anche i roghi maleodoranti e per qualcuno "tossici". Le nubi dense e acri continuano a invadere i quartieri: una piaga difficile da estirpare e sulla quale, per adesso, nessuno sembra poter far più di controlli e verifiche a dire il vero poco efficaci e risolutive. 

Una questione che da sempre infiamma il dibattito e che - giovedì 28 gennaio - sarà al centro di un'assemblea pubblica convocata proprio presso Stazione Nomentana: "Sacco Pastore Espero e quartiere Africano sono sotto assedio. Siamo arrivati al punto di non ritorno" - hanno detto gli esponenti del centrodestra montesacrino Bartolomeo, Bonelli, De Napoli e Petrella invitando i cittadini all'incontro e alla raccolta firme.

"Scendiamo per le strade del nostro quartiere. Diamo voce - l'esortazione - a tutti quei cittadini che ormai da anni sono stati umiliati, abbandonati e, in molti casi, ignorati dalle istituzioni". 
Insomma, dopo il dossier consegnato al Prefetto Gabrielli, ecco dunque una petizione - una delle tante avviate in Città - per chiedere soluzioni definitive contro "insediamenti abusivi e fumi tossici". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento