Conca d'oro Montesacro / Via Val di Fassa

Discarica lungo la ciclabile, a Sacco Pastore "si ribella" anche il materasso

Nel primo tratto della pista cestini stracolmi, sacchetti per la raccolta delle deiezioni canine sparsi e copertoni lasciati ai piedi delle pattumiere. Il messaggio di un ignoto su un vecchio materasso: "Questa è la Roma che volete"

Cestini stracolmi e buste, più che altro quelle per la raccolta delle deiezioni canine, sparse in terra; bottiglie abbandonate sul prato verde tra staccionate consunte e cartelli inclinati. Dall'altra parte, quella dove sono i cassonetti, ingombranti abbandonati ai piedi delle pattumiere insieme a sacchetti della spazzatura, assi in legno e addirittura copertoni.

Così si presentano i primi metri della pista ciclabile di Sacco Pastore: un rettilineo dove corridori e ciclisti si trovano a svolgere la propria attività sportiva con ai lati vere e proprie minidiscariche e, con le temperature così elevate, l'odore emanato è da voltastomaco. 

Non solo questione di raccolta e pulizia inadeguati. In quell'angolo di Sacco Pastore si palesa anche tanta inciviltà. Non manca di farlo notare un ignoto cittadino che, utilizzando uno dei materassi abbandonati tra marciapiede e ciclabile, ha scritto un messaggio. "Romani, questa è la Roma che volete. Nonostante il ritiro gratuito di Ama ve ne infischiate. Questo posto era tutto pulito dai volontari. Fate schifo, più dei vostri rifiuti" - si legge in rosa stampatello.

Condizioni che in quel tratto si registrano da giorni e che cozzano con l'ordine e il decoro presenti poco più avanti dove di rifiuti, cartacce e bustine sparse ovunque non v'è traccia.

Rimozione degli ingombranti indebitamente abbandonati e pulizia lungo la pista rossa quel che chiedono alcuni dei frequentatori della ciclabile affinchè si possa godere a pieno del proprio tempo libero facendo sport e attività fisica immersi in un ambiente salubre e in un panorama decente. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica lungo la ciclabile, a Sacco Pastore "si ribella" anche il materasso

RomaToday è in caricamento