Mercoledì, 22 Settembre 2021
Conca d'oro Montesacro / Piazza Conca d'Oro

Notte di fiamme nel Parco delle Valli, la Riserva Naturale ormai ridotta a dormitorio

Il principio di incendio nella serata di ieri: sotto accusa la presenza di indigenti che dormono lungo la ferrovia tra immondizia, bracieri e fornelletti da campeggio

Fiamme nel Parco delle Valli. E' successo ieri sera quando ad allarmare i residenti è stato l'odore acre che ha invaso una parte del quartiere: questa volta nulla a che fare con i roghi forse tossici, ma sicuramente maleodoranti, provenienti dagli insediamenti abusivi ancora sparsi - pochi a dire il vero - lungo la ferrovia ma un vero e proprio principio di incendio. 

Tempestivo l'intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco che, chiamata dai passanti, ha provveduto a domare le fiamme scongiurando così conseguenze ben più gravi nella Riserva Naturale Valle dell'Aniene.

Un'operazione, in questa estate di fuoco e fiamme per parchi e sterpaglie, pressoché ordinaria ma che nella zona - esasperata dai bivacchi presenti nel "pratone" - non ha mancato di sollevare aspre polemiche sullo stato dell'area.

Appena tre giorni prima infatti un nutrito gruppo di residenti si era ritrovato nel Parco delle Valli per verificarne le condizioni dopo il grande sgombero di luglio. Niente più villaggi abusivi nascosti lungo i binari e dietro la Stazione di Val D'Ala, al loro posto qualche alloggio di fortuna a cielo aperto: giacigli di piumoni e trapunte sporche, lettini da mare consunti e cartoni. 

Intorno ad essi i segni del fuoco, bracieri rudimentali e qualche fornelletto da campeggio: proprio questi ultimi sono finiti nel mirino dei residenti preoccupati per l'utilizzo di tale attrezzatura logora, malconcia e dunque insicura. "E se fosse successo di sabato pomeriggio con i bambini nel Parco?" - si chiede un abitante del quartiere denunciando l'accaduto sulla pagina Facebook del Comitato di Quartiere.

Intanto dal Valli-Conca d'Oro - finito anche sulle tv nazionali - continuano a chiedere più attenzione per la loro zona e per quel "pratone", la porzione urbana di una Riserva Naturale che ad oggi è mestamente ridotta a un dormitorio a cielo aperto. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di fiamme nel Parco delle Valli, la Riserva Naturale ormai ridotta a dormitorio

RomaToday è in caricamento