rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Conca d'oro Conca d'Oro / Viale Val Padana

Ad un anno dalla riqualificazione il Po torna sporco: i giardini di Val Padana discarica a cielo aperto

Pessime le condizioni del parchetto nel cuore del Valli: nel verde rifiuti, materassi e cartoni

Sporcizia, degrado e incuria totale. Così oggi appaiono i giardini di viale Val Padana, quelli che sorgono nel bel mezzo del quartiere Valli e che ciclicamente tornano off limits per i residenti. Uno spazio verde e attrezzato proprio sotto le palazzine residenziali della zona che però da sempre non riesce a mantenere uno standard di vivibilità accettabile: preda di bivacchi e incivili. 

I giardini di Val Padana sono una discarica a cielo aperto

Le panchine trasformate in giacigli freddi e umidi per indigenti, dietro trapunte lerce e logore abbandonate, cartoni gettati nel verde insieme a cartacce, bottiglie e lattine. Le aiuole trasformate in discariche, così come la lunga seduta azzurra che rappresenta il Po. Dopo la riqualificazione di un anno fa esatto il fiume che fu “limpido” è tornato sporco, soffocato da rifiuti, buste e cartoni. Anche i cestini sono stracolmi, tanto che l’immondizia è tutta in terra sui vialetti pedonali. 

I giardini di Val Padana discarica a cielo aperto

Val Padana giardini "ameni"

“Gli ameni giardini di viale Val Padana” - commenta il ??presidente del Comitato Amici del Parco delle Valli, Silvano Podda, postando le immagini di quello spazio che il quartiere non ha mai potuto vivere con serenità se non grazie agli sporadici interventi di volontari e commercianti impegnati in azioni di decoro partecipato. 

Un anno fa la riqualificazione del parchetto del Valli

Eppure quel parchetto era stato tirato a lucido proprio a novembre scorso. “Sull’intero viale è stata ripristinata la pavimentazione, prima danneggiata. Le squadre hanno poi pulito, riparato e verniciato la seduta centrale che rappresenta il fiume Po, ripristinato e sostituito le stecche delle panchine, pulito le griglie di scarico lungo la vecchia fontana e ricostruito le aiuole” - aveva fatto sapere la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Nei giardini di via Val Padana erano state inoltre sostituite le coperture dei locali tecnici del vecchio impianto di innaffiamento che rappresentavano un pericolo, eliminando le reti di sicurezza. Potate anche le piante. Condizioni di decenza che sono durate poco: i giardini di viale Val Padana sono, ancora una volta, una discarica a cielo aperto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad un anno dalla riqualificazione il Po torna sporco: i giardini di Val Padana discarica a cielo aperto

RomaToday è in caricamento