rotate-mobile
Conca d'oro

Non può piovere per sempre, tranne nella fermata metro B1 Jonio

Il capolinea presenta diverse infiltrazioni e criticità, tra cui la scala mobile fuori uso e due ingressi chiusi, compromettendo la sicurezza degli utenti. Cardinale (PD): “Sicurezza è anche manutenzione e attenzione”

Stazione bagnata, stazione sfortunata per il capolinea della metro B1 Jonio in cui da mesi piove dentro.

La fermata è stata inaugurata solo sei anni fa, nel 2015, ma già dall’estate subisce infiltrazioni d’acqua che, colando dal soffitto, si riversano sulla banchina e costringono gli utenti a fare zig-zag negli acquitrini metropolitani.

L’umidità però non è l’unico problema a Jonio come solleva Michela Cardinale, candidatasi alle scorse elezioni con il Pd nel II Municipio: “I pannelli antincendio sono sempre più marci e il pavimento in prossimità delle rotaie sempre più scivoloso, con l'acqua che ora cola fino sotto alle rotaie. In tanti mesi non si è mai visto nessun manutentore. Ah le scale mobili sono ancora in ‘manutenzione’, così come per tanti altri impianti sparsi sulle diverse linee metro di Roma.

Ai problemi ordinari, in concomitanza con il maltempo, si aggiungono così quelli preesistenti che compromettono la sicurezza dei pendolari e dei mezzi pubblici a Roma.

“Sicurezza è una città che non ti renda la vita impossibile in un continuo slalom tra pericoli come questi nella foto – lamenta Cardinale -  Una città che non ti uccida. Sicurezza è anche manutenzione e attenzione e l'idea che il cittadino romano, il turista, il non cittadino di ogni ordine, grado, colore, possa arrivare sano e salvo alla sua meta giornaliera e tornare sano e salvo a casa sua la sera”.

Foto del 30 luglio 2021 - credit: Michela Cardinale

Perché la fermata metro Jonio è insicura?

Atac fa sapere che il problema delle infiltrazioni è attenzionato e che “sta valutando se nasca da un problema di canalizzazione di acqua all’esterno della stazione, causa condutture intasate, o all’interno della fermata. Qualora fosse esterno, concluse le verifiche provvederà a coinvolgere il Municipio o il dipartimento Simu per provvedere ai disagi”.

Per quanto riguarda l’inagibilità della stazione, fino a pochi mesi fa era accessibile solamente da via Scarpanto, oggi invece “è presente anche una scala mobile chiusa in attesa di collaudo, e due dei quattro ingressi della stazione metro Jonio sono chiusi. Uno appunto a causa del collaudo che deve essere ancora fatto nrlla stazione Jonio, l’altro perché c’è un elemento architettonico pendente, una lastra, che rischia di incidentare i pendolari”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non può piovere per sempre, tranne nella fermata metro B1 Jonio

RomaToday è in caricamento