Sabato, 16 Ottobre 2021
Città Giardino Montesacro / Via Val d'Ossola

Sacco Pastore, dopo dieci mesi il nuovo mercato non c’è. Il “boulevard parigino” si trasforma in parcheggio selvaggio

La protesta di alcuni residenti del quartiere contro lo spostamento del mercato di via Val d’Ossola che nella vecchia sede versava in condizioni pessime: “Spariti 100 posti auto”

“Eliminare 100 posti auto dove ci sono palazzi di otto piani è un delitto contro l’umanità”. E’ questo il cartello di protesta affisso da ignoti sulle transenne del cantiere per il nuovo plateatico del mercato di via Val d’Ossola realizzato poche decine di metri più in là rispetto al vecchio. Uno spostamento, quello dei banchi del mercato rionale di Sacco Pastore, fortemente voluto dal municipio per eliminare dal cuore del quartiere quell’ammasso di box ormai fatiscenti tra radici degli alberi emerse, allacci e scoli d’acqua non proprio regolari, fili della corrente penzoloni, condizioni igienico sanitarie e di lavoro al limite. 

Lo storico mercato del Valli si trasferisce in “piazzetta”: via i box fatiscenti, arrivano ombrelloni e food truck 

La protesta di Sacco Pastore: "Spariti 100 posti auto"

Un cantiere che però dura da dieci mesi con i residenti a chiedersi cosa ne sarà del mercato con i banchi che da dicembre ad oggi si sono trasferiti altrove. L’Espero si interroga anche su come saranno la piazzetta sociale e il boulevard parigino promessi dalla Giunta Caudo e soprattutto su come riottenere i “posti auto spariti”

Si perchè se il Municipio III presentando il progetto aveva promesso “un aumento dei parcheggi da 190 a 220” a Sacco Pastore i conti non tornano, i cittadini protestano. La sosta li, da sempre tollerata nonostante l’utilizzo di posteggi irregolari a fronte dell'assenza di un numero di stalli adeguato, è un tema caldo. 

“Il conteggio del municipio è fatto sui posti in cui oggi la sosta non è consentita e che verrebbero regolarizzati ma qui, tra palazzoni abitati da migliaia di persone, il 70% dei parcheggi utilizzati sono ‘abusivi’. Con questo progetto è forse vero che i regolari aumenterebbero di circa trenta unità, ma la zona ne perde in tutto un centinaio. Sarà, anzi già è, il caos” - spiega a RomaToday, Marco Borrello, residente e cittadino attivo di Sacco Pastore. “Qui non si parcheggia e non si cammina più, per un mancato coordinamento con le società dei sottoservizi abbiamo passato settimane d’inferno con undici cantieri aperti” - spiega un altro abitante del quartiere. 

Il “boulevard parigino” si trasforma in parcheggio selvaggio

La zona è esasperata tanto che quotidianamente c’è qualcuno che utilizza il nuovo plateatico del mercato, lasciato senza recinzioni, come parcheggio per la propria auto. Così la pavimentazione nuova e linda rischia di essere consegnata agli operatori e al quartiere al quale è stato promesso uno spazio con panchine e alberi, sporca d’olio, annerita dalle gamme e scheggiata a causa dell’uso improprio. 

mercato sacco pastore parcheggio-2

Mercato Val d’Ossola, da vent’anni gli operatori aspettano una struttura a norma 

Il mercato di Val d'Ossola: futuro in bilico

La richiesta di Sacco Pastore è quella che i lavori finiscano in fretta e che venga rispettata la promessa di un “miglioramento della qualità della vita per gli abitanti della zona”. Per adesso resta solo la speranza. I banchi sono altrove, il cantiere fermo, i posti auto insufficienti per tutti. Il futuro è incerto: a quanto apprendiamo, tra lavori a rilento e in ritardo (dovevano concludersi a luglio ndr.), esiste anche la possibilità che il mercato di via Val d’Ossola sparisca. Per i dipartimenti comunali il trasferimento di sede sarebbe impossibile, gli uffici del municipio lavorano affinchè il progetto vada in porto. 

Dovrà occuparsene la prossima amministrazione, quella che uscirà dal ballottaggio: presidenza di centrosinistra con Paolo Marchionne o di centrodestra con Giordana Petrella. Intanto il boulevard parigino è un parcheggio dentro un cantiere abbandonato. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacco Pastore, dopo dieci mesi il nuovo mercato non c’è. Il “boulevard parigino” si trasforma in parcheggio selvaggio

RomaToday è in caricamento