rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Vita notturna / Montesacro / Piazza Sempione, 15

A Montesacro stop all'apertura di nuovi locali: il Comune prova ad arginare la "mala movida"

Approvato un documento per tutelare Città Giardino anche dal punto di vista urbanistico con la richiesta di apposizione di vincoli sui villini anni '20

Un limite alle nuove aperture di attività di somministrazione di alimenti e bevande a Città Giardino. Così il Comune prova a mettere un argine al fenomeno della “mala movida” che da tempo interessa il cuore di Montesacro esasperando i residenti. 

Montesacro, stop all'apertura di nuovi locali

Da quando il quartiere è diventato una delle zone più frequentate della vita notturna numerose le segnalazioni e le lamentele dei residenti su schiamazzi, musica ad alto volume, risse e spaccio. Da qui il tentativo di tutelare gli abitanti della zona e tutti quegli esercenti che nel tempo si sono impegnati ad offrire alla zona intrattenimento ed enogastronomia di qualità, impegnandosi anche sul fronte del decoro.

A dare il via al percorso che ha portato al documento e alla sua approvazione il M5s. "Un importante atto che ripristinerà l'equilibrio a favore dei cittadini, contro gli aspetti più estremi della movida: lo abbiamo approvato in Assemblea Capitolina, con una nostra mozione che porterà a inserire l'ambito di Città Giardino nella zona A, ossia l'area storica in cui è limitata l'apertura di nuove attività di somministrazione alimenti e bevande. Un percorso iniziato dal basso, prima con una scrittura concertata con i cittadini, poi con l'approvazione in Consiglio municipale grazie al lavoro iniziato dal M5S del Municipio III: una volta applicata la nostra mozione, a Città Giardino ciascuno potrà avere il proprio spazio, bilanciando le necessità di rilancio economico del quartiere con il diritto di vivere in un vicinato tranquillo" - così in una nota Linda Meleo, capogruppo M5S in Campidoglio, e Dario Quattromani e Marina Battisti, consiglieri M5s al Municipio III. "Ci rende ancor più soddisfatti l'approvazione bipartisan della nostra mozione, votata anche dalla maggioranza e dalla destra. Oggi - hanno aggiunto - abbiamo dimostrato che, tramite il dialogo con i cittadini e l'ascolto di tutte le parti in causa, si possono raggiungere risultati davvero degni di una Capitale europea".

"L’Assemblea Capitolina ha approvato una mozione per impegnare il Sindaco ad inserire i quartieri di Montesacro e Città Giardino nelle prossime ordinanze di contenimento della malamovia" - ha comunicato in una nota Riccardo Corbucci, consigliere di Roma Capitale insieme a consiglieri del III municipio Federica Rampini, Filippo Maria Laguzzi, Nicoletta Funghi e Antonio Comito. "Grazie ad un emendamento presentato dal gruppo del Partito Democratico abbiamo voluto finalmente inserire la zona di Montesacro fra quelle interessate dal fenomeno della malamovida" spiegano i consiglieri democratici "inoltre la mozione, presentata dai consiglieri del M5S, inserisce la zona di Montesacro e Città Giardino fra quelle in cui saranno vietate nuove aperture di attività di somministrazione di alimenti e bevande e grazie al contributo del consigliere Giovanni Caudo abbiamo impegnato l'assessore all'urbanistica e la sovrintendenza capitolina ad avviare di concerto con la sovrintendenza statale, le procedure di apposizione del vincolo sui villini storici di città Giardino". "Questa mozione - spiegano - prosegue il lavoro fatto in terzo Municipio dal gruppo del Partito Democratico e va incontro alle richieste dei residenti di Montesacro che da anni lamentano un peggioramento della qualità della vita e chiedono un intervento serio da parte dell'amministrazione comunale".

Il Municipio III: "Tutela e valorizzazione per Città Giardino"

"L'approvazione della mozione in Aula Giulio Cesare per l'inserimento di Città Giardino tra le zone di città storica in cui limitare le nuove aperture di attività di somministrazione di alimenti e bevande è una buona notizia per il territorio” - il commento del presidente del Municipio III, Paolo Marchionne, e della capogruppo Pd in Terzo, Simona Sortino. “Lo stesso documento - ricordano - era stato approvato la scorsa estate dal Consiglio del Municipio III e si inserisce in un percorso di tutela e valorizzazione di Città Giardino avviato dalla maggioranza di centrosinistra e presente nelle linee programmatiche di inizio mandato. Siamo soddisfatti che i consiglieri comunali abbiano portato avanti le esigenze emerse nel nostro territorio e che in modo coordinato si realizzino progetti, visioni e indirizzi, per la qualità della vita e dei luoghi del quartiere. Siamo certi che ora la Giunta Capitolina raccoglierà la richiesta di modifica partita dal Municipio Roma III". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Montesacro stop all'apertura di nuovi locali: il Comune prova ad arginare la "mala movida"

RomaToday è in caricamento