menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciclabile Jonio, commerciante incatenato. Scoppia la polemica: "Ennesima follia a Cinque Stelle"

Il percorso previsto dal Comune passa su viale Jonio per arrivare a Val D'Ala, negozianti sul piede di guerra. FdI: "Ciclabile calata dall'alto e studiata solo sulle mappe"

La ciclabile su viale Jonio “non s’ha da fare”. E’ un coro quasi unanime quello che si leva dalle voci dei negozianti della zona. Proprio li, nel cuore del Roma Montesacro, nei giorni scorsi sono iniziati i lavori per la realizzazione del tracciato dedicato alle due ruote: un percorso che congiungerà, almeno questa è l’idea del Comune, Jonio a Val D’Ala passando per Prati Fiscali.

Jonio, commercianti contro la ciclabile: "Ci ucciderà"

Ma i commercianti non ci stanno: la ciclabile, è quello che in molti ci dicono, impedirebbe la sosta per il carico e scarico merci, “a meno di una pista interrotta ogni pochi metri”. Sparirebbe però anche lo spazio per i parcheggi in doppia fila, “che però da queste parti - osserva qualcuno - spesso è una necessità visto che i posti, occupati dagli utenti della vicina metro B1, non ci sono. Per tutto il giorno non c’è ricambio”. 

Preoccupa poi il restringimento della carreggiata. “Una ciclabile che uccide il commercio” - si legge a caratteri cubitali sullo striscione affisso sul negozio di materassi di Stefano Cecchi, l’esercente che si è incatenato per protestare contro la realizzazione del percorso dedicato alle due ruote. All’interno della sua auto si è legato con una catena ad un tombino sul ciglio della strada: “Difendo la mia vita. Realizzare una ciclabile qui - ha detto a RomaToday - significa far morire attività storiche, accentuare una crisi che già morde, far morire di fame i titolari dei negozi e con loro i dipendenti. Si tratta di decine di persone, di intere famiglie”. 

Viale Jonio protesta: commerciante si incatena contro la ciclabile voluta da Raggi 

Ciclabile Jonio: "Ennesima follia a Cinque Stelle"

“Un progetto talmente astruso che sembra essere stato pensato consultando Google Maps piuttosto che sulla reale percezione del territorio” - ha scritto in una nota la consigliera di Fratelli d’Italia a Piazza Sempione, Giordana Petrella, bollando la ciclabile di viale Jonio come “l'ennesima follia targata Movimento 5Stelle”. 
 
“Come al solito, infatti, l'amministrazione comunale cala dall’alto dei progetti che potenzialmente potrebbero essere un incentivo all’utilizzo dei mezzi meno inquinanti ma poi, nella realtà dei fatti, creano soltanto problemi di sicurezza e grande disagio alla viabilità e ai flussi di traffico. È comprensibile, quindi, la rabbia di cittadini e commercianti esasperati da queste decisioni prive di logica e di concertazione. Come Fratelli d’Italia siamo assolutamente favorevoli alle piste ciclabili ma progettate con criterio, altrimenti rischiamo che succeda come a San Giovanni dove, dopo le rivolte dei cittadini, la Sindaca Raggi ha deciso di mandare all’aria progetti e lavori appena conclusi, ammettendo che non fossero funzionali alla viabilità del quartiere". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento