Sabato, 31 Luglio 2021
Montesacro Tufello / Via Monte Rocchetta

Centri anziani, è scontro maggioranza - opposizione

Durante il consiglio municipale di venerdì 3 settembre, il Pd ha votato contro l'approvazione del nuovo regolamento sui centri anziani, precedentemente valutato positivamente. Corbucci: "Non è stato concordato"

Toni accesi al consiglio municipale che venerdì 3 settembre si è tenuto presso la sede di via Monte Rocchietta. L'argomento discusso durante la seduta il nuovo regolamento dei centri anziani, che il Pd ha deciso di non approvare. La scelta fatta da questa parte dell'opposizione non è andata giù alla maggioranza. "Oggi è andato in scena l'ennesimo caso di schizofrenia politica del Pd del IV Municipio, che prima ha votato all'unanimità, con la maggioranza, il maxi emendamento al parere sul nuovo regolamento dei centri anziani e poi ha espresso un voto contrario all'atto finale così come anche da loro stessi modificato", dichiara in una nota Francesco Vaccaro, capogruppo Pdl in Municipio IV.

"Il Pd del IV Municipio - ha aggiunto Vaccaro - è ormai una barca alla deriva senza timoniere: da settimane senza un capogruppo in seguito alle dimissioni del consigliere De Angelis, che sono succedute a quelle del precedente capogruppo D'Antimi, oggi al gruppo misto insieme al consigliere Riggio, anche lui fuoriuscito dal Pd il mese scorso". "Il gruppo consiliare del Pd - ha concluso il capogruppo Pdl - è sempre più lacerato dalla faida interna tra un fronte moderato, sempre più marginalizzato, e un fronte di stampo giacobino, totalmente disinteressato ad una seria proposta politica del territorio ed esclusivamente impegnato all'eliminazione dei concorrenti interni. Alla fine ne resterà uno solo, chi sarà la prossima vittima?".

La risposta del PD. "È singolare che proprio il capogruppo del Pdl Francesco Vaccaro muova critiche alla vita interna del gruppo del Partito Democratico visto che da mesi proprio lui è senza gregge, essendo stato addirittura sfiduciato in aula da alcuni consiglieri del suo gruppo".dichiara in una nota Marco Palumbo (Pd), consigliere provinciale del XXI collegio.

"Anche nel consiglio municipale di venerdì, l'ultimo nella storica sede di via Monte Rocchetta, il gruppo del Pdl era presente soltanto con quattro consiglieri provocando l'ennesima caduta del numero legale - continua Palumbo - Questa maggioranza non soltanto non sta facendo nulla se non litigare al proprio interno, ma sta addirittura ritardando quelle opere già programmate e realizzate dal centrosinistra come l'apertura delle sedi municipali, i cantieri della metro B1, gli asili nido già pronti e non aperti nonostante il 50% dei bambini sia stato escluso dalla graduatoria".

"Al consigliere Vaccaro consigliamo di pensare al proprio gregge, invece di parlare di quel Partito Democratico che evidentemente lo terrorizza, consapevole che la sua maggioranza stia perdendo consensi nel territorio perché incapace di governare e di mantenere le promesse della campagna elettorale", conclude Palumbo.

D'accordo con lui Riccardo Corbucci, vice presidente del consiglio municipale e consigliere PD. "Il capogruppo del Pdl non era presente in aula mentre le opposizioni spiegavano le proprie motivazioni sull'espressione di un parere negativo alla delibera sul nuovo regolamento per i centri sociali anziani, presentata dal consigliere comunale Tredicine, quello famoso per aver tentato il blitz sul commercio ambulante durante le sedure notturne del bilancio, senza il consenso nemmeno del proprio gruppo politico" afferma Corbucci.

"Abbiamo votato - prosegue Corbucci - gli emendamenti al testo, presentati dalla consigliera Lina Tancioni (Pdl), perchè quelle richieste erano il frutto di un dibattito scaturito in commissione servizi sociali anche con i presidenti dei centri sociali anziani. Ma i consiglieri Vaccaro e Tancioni sanno benissimo che quelle osservazioni saranno cestinate in consiglio comunale, dove il Partito Democratico ha deciso di esprimere contrarietà ad un testo che non è stato concordato in commissione servizi sociali, che non ha visto la concertazione con i sindacati ed i centri anziani e che quando è stato presentato ufficialmente all'assemblea pubblica nella sala Gonzaga, ha registrato le assenze sia del sindaco Alemanno che dell'assessore ai Servizi Sociali Sveva Belviso".

"Solo il disattento Vaccaro, incapace di tenere in aula il proprio gruppo consiliare, può avere la faccia di bronzo di sindacare il comportamento delle opposizioni. Pensi piuttosto alle reiterate assenze nel suo gruppo. Rifletta sulle dichirazioni che il suo collega di partito Marco Bentivoglio gli ha rivolto durante la discussione del bilancio municipale e soprattutto per una volta provi ad entrare nel merito delle questioni. Giustificando, ad esempio, per quale ragione la maggioranza volesse emendare una sua stessa delibera" conclude Riccardo Corbucci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri anziani, è scontro maggioranza - opposizione

RomaToday è in caricamento