rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Montesacro Fidene / Via Salaria, 981

Ama Salaria, cittadini prigionieri del cattivo odore

Ancora miasmi dal 981 della consolare romana: residenti e lavoratori costretti a stare con le finestre chiuse per evitare malori e fastidi

Ci risiamo. Giorni di terribile sofferenza per i residenti di Villa Spada e quartieri vicini sottoposti, insieme ai lavoratori delle aziende della via Salaria, ai miasmi dell’impianto Ama situato sulla consolare romana: odore acre che fa bruciare gli occhi, mal di stomaco, conati di vomito e giramenti di testa, alle problematiche fisiche si aggiunge poi l’esasperazione di centinaia di persone che ormai da due anni si battono affichè quel sito – troppo vicino a casa e uffici – venga dislocato altrove.


“Siamo ancora una volta prigionieri delle nostre case” – è l’allarme lanciato da Villa Spada, da tutti quei residenti che, in questa calda estate, sono costretti - ancora una volta - a tenere le finestre chiuse anche nelle ore serali per evitare che il cattivo odore invada le case.


Un contesto, fatto di miasmi ed esalazioni fetide, con il quale i cittadini di quella parte del Municipio III convivono costantemente ma che in estate si fa davvero insostenibile: la soluzione che molti vorrebbero fosse attuata – in attesa che le istituzioni avviino un serio processo per la delocalizzazione o riconversione dell’impianto – è quella della riduzione immediata del tonnellaggio giornaliero dei rifiuti che vengono trattati al 981 della Salaria, per avere – è proprio il caso di dirlo – un po’ di respiro.

Ama Salaria, un anno fa la protesta di Villa Spada


Nel mentre che Regione, Comune e Municipio decidano sul da farsi – con l’imminente avvicendamento di nuovi dirigenti ai vertici della municipalizzata e con l’avvio di una nuova politica dei rifiuti – in III c’è grande attesa per la commissione ambiente del 2 agosto nella quale è in programma un’audizione con AMA sulla situazione di via Muscetta e sulle varie problematiche relative al Municipio III, tra le quali l’impianto Ama di via Salaria sembra essere una delle più evidenti ed urgenti da affrontare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ama Salaria, cittadini prigionieri del cattivo odore

RomaToday è in caricamento