MontesacroToday

Porte sfondate e vetri in frantumi: ancora vandali alla stazione di Settebagni

E' l'ennesimo raid nello snodo lungo la Salaria, residenti e Comitato di Quartiere invocano telecamere e vigilantes

Porte sfondate e vetri in frantumi alla stazione di Settebagni. Il raid vandalico, l'ennesimo nello snodo della ferrovia che corre lungo la Salaria, ha coinvolto gli ingressi della biglietteria e della sala di attesa con le vetrate spaccate nella loro parte inferiore, forse a suon di calci. 

Vandali a stazione Settebagni

I sospetti di utenti e quartiere si concentrano sui bivacchi notturni all'interno della stazione "dove - denunciano - non c'è alcun deterrente a delinquenti e vandali".

Nessuna traccia delle telecamere, dei vigilantes nemmeno l'ombra. Così Settebagni si mobilita per chiedere più sicurezza e tutela di quella stazione così nevralgica e importante per l'intero quadrante: "La necessità di installazione di telecamere, come previsto collegate con la control room delle ferrovie, diventa sempre più urgente come la presenza di un addetto alla sicurezza" - ha scritto Silvia del Comitato di Quartiere nella sua segnalazione a RFI. 

"Ci vuole un segnale forte da parte delle istituzioni contro chi distrugge qualsiasi cosa gli capiti a tiro" - aggiunge Sandra, residente di Settebagni. 

Vandali in azione a Settebagni, i residenti: "Mancano controlli e sicurezza"

Arte e decoro: il quartiere che si prende cura della sua stazione

Un quartiere che per la sua stazione tra decoro partecipato e opere d'arte condivise ha fatto davvero tanto in attesa di quel progetto di riqualificazione e ammodernamento annunciato ma per ora rimasto solo su carta

Così Settebagni, che nei locali tra biglietteria e banchine ha dovuto sopportare sfregi, devastazioni e ingiurie, lancia l'ennesimo appello. Sempre lo stesso: più sicurezza e controlli a tutela di quel bene pubblico troppo spesso lasciato alla mercé di vandali e incivili. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento