MontesacroToday

Residenti giardinieri all'alba e in notturna: Settebagni vuole riprendersi il Parco dei Frutti

I volontari e il Comitato di Quartiere al lavoro per restituire decoro e fruibilità all'area verde dove regnano rovi, erba alta quasi due metri e giochi fagocitati dall'incuria

Al lavoro sin dalle prime luci del mattino o subito dopo il tramonto per restituire ai bambini e alle famiglie del quartiere il Parco dei Frutti. 

Così si sono organizzati alcuni residenti e il Comitato di Quartiere Settebagni per lo sfalcio straordinario dell'area verde che nelle ultime settimane, in assenza di interventi di manutenzione, era diventato una vera e propria foresta. 

Il Parco dei Frutti è una foresta 

Vialetti impraticabili, panchine fagocitate da rovi ed erbacce, installazioni ludiche e gazebo tanto nascosti dal verde secco e selvaggio da risultare quasi invisibili. 

"Uno stato di abbandono impressionante: panchine e giochi sommersi dall'erba, cestini stracolmi ed erba alta 1.70 metri" - aveva denunciato Silvia De Rosa del CdQ. 

Condizioni troppo disastrate per rimanere indifferenti e lasciare il parco al rischio incendio e alla certa impraticabilità. 

Residenti "giardinieri" dell'alba e della notte

Così i volontari si sono trasformati in veri e propri giardinieri "dell'alba e della notte": al Parco dei Frutti infatti gli interventi, per sfuggire al caldo torrido di queste giornate di luglio, sono stati programmati per l'intera settimana dopo le 20 e nel week end alle 6. 

"Non possiamo attendere oltre, lo stato di degrado del Parco dei Frutti ci richiama e così abbiamo deciso di intervenire" - ha scritto il Comitato di Quartiere che per quell'area verde negli anni si è speso davvero tanto

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Insieme possiamo, da soli non si può" - lo slogan dell'iniziativa dei cittadini. Sempre loro a doversi sostituire ad una macchina amministrativa troppo lenta e distratta. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento