menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Comitato di Quaritere Antamoro

Foto Comitato di Quaritere Antamoro

Il quartiere Antamoro sommerso dai rifiuti: “Conviviamo con topi e puzza”

Il grido di aiuto dei residenti del quartiere del Municipio III: "Intorno porta a porta flop. Siamo diventati la discarica del territorio"

Da quasi dieci anni si occupano della manutenzione del verde autotassandosi per evitare che giardini e aiuole della zona cadano in un totale stato di abbandono, ma di certo risolvere anche la cronica emergenza rifiuti che investe strade e marciapiedi risulta impossibile senza l’aiuto delle istituzioni.

Il quartiere Antamoro invaso dai rifiuti

Così i membri del comitato di quartiere Antamoro lanciano un grido d’allarme: la periferia residenziale, nata a metà degli anni Novanta appena sopra Bufalotta, da tempo convive con cassonetti strapieni e strade disseminate di rifiuti di ogni genere, compresi gli ingombranti. 

“Ama ci ha completamente abbandonati rendendo il nostro quartiere una vera e propria discarica a cielo aperto” - dicono dall’Antamoro. 

Dito puntato verso tutti quegli “zozzoni” e incivili che, non riuscendo o non volendo fare la fila alla vicina isola ecologica, gettano i rifiuti sotto le palazzine di via Giulio Antamoro, via Camerini e via Zavattini. 

Porta  a porta flop: così i cassonetti dell'Antamoro straripano

Non solo. Nei cassonetti della zona finiscono anche i rifiuti dei residenti dei quartieri limitrofi esasperati dalla mancata raccolta porta a porta come quelli di Cinquina che, soffocati dai sacchetti della spazzatura, hanno annunciato una class action  contro Ama. 

Così i cassonetti dell’Antamoro “sono stabilmente, immutabilmente, eternamente straripanti ed alcune volte sommersi dall’immondizia, i quali, oltre a devastare e deturpare l’area a loro dedicata, completamente invasa dai rifiuti fino ad invadere molto spesso la corsia stradale, contribuiscono attivamente ad incrementare la sporcizia nella zona”. Per le strade del quartiere anche topi e cinghiali

“Siamo esasperati di avere a che fare con un muro di gomma, nessuno ci ascolta ed ogni segnalazione alle autorità competenti dopo qualche giorno cade nel dimenticatoio” - il grido di disperazione dell’Antamoro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento