MontesacroToday

A Conca d’Oro le tappe della disperazione: sgomberato dal parco l’accampamento si sposta in stazione

All'esterno della stazione della metro B1 un dormitorio a cielo aperto, la Lega attacca: "Il buonista Caudo usa le ruspe, ecco risultato". Il Municipio: "Ricovero via Gentiloni a disposizione"

Una settimana fa lo sgombero dal Parco delle Valli, la distruzione di quelle baracche tirate su nel terreno abbandonato dove una volta c’erano i container per il cantiere della metro B1; le scorse notti passate invece sul pavimento all’esterno della stazione Conca d’Oro. Sono le tappe della disperazione di alcuni degli occupanti del micro insediamento abusivo del “pratone”.

Dopo lo sgombero accampamento in stazione

Dopo lo sgombero infatti il lastricato della stazione metro si è trasformato in un dormitorio a cielo aperto:cartoni utilizzati come giacigli, coperte per ripararsi dal freddo, intorno fagotti e carrelli pieni di suppellettili. Notti all’addiaccio, fuori dai circuiti dell’assistenza. 

Uno sgombero “avvenuto solo dopo un sopralluogo svoltosi due giorni prima con i servizi sociali che hanno verificato le 4 persone che occupavano le baracche” – ha fatto sapere via social il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo.

Quando però all’alba del 29 gennaio sono arrivate le forze dell’ordine l’insediamento era vuoto. Impossibile dunque attivare i canali dell’assistenza, o almeno provarci.

La Lega attacca: “Il buonista Caudo usa le ruspe”

Sullo sgombero però la Lega, pronta a consegnare un dossier con la mappa degli insediamenti abusivi del territorio, attacca “il buonista Caudo che usa la ruspa”. 

“La incontenibile voglia di apparire ovunque questa volta ha svelato la vera natura della Giunta Caudo che in questi giorni ha dato il via, con il supporto delle forze dell’ordine e della Sala operativa Sociale di Roma Capitale, ad una serie di sgomberi con tanto di ruspe.  Parte degli occupanti abusivi si sono trasferiti nella stazione Metro B1 di piazza Conca d’Oro. Non solo da giorni si assiste al totale degrado causato da questo nuovo accampamento ma in molti – denunciano il coordinatore della Lega a Montesacro Cristiano Bonelli e i consiglieri municipali Bova, Salvati, Astolfi e Bevilacqua - si domandano come possa accadere tutto ciò nel Municipio dove governa una Giunta di ‘sinistra centro’ che si è occupata prevalentemente, se non esclusivamente (considerato la situazione in cui versa tutto il territorio) di questioni legate ad aspetti nazionali come i migranti, accoglienza e la chiusura dei porti, utilizzando spesso illegalmente striscioni posti sulla facciata della sede municipale di Piazza Sempione”. 

L’assessora al Sociale: “A disposizione ricovero di via Gentiloni”

Replica l’assessora al Sociale, Maria Romano. “Quando siamo arrivati per rimuovere l’insediamento non abbiamo trovato nessuno se non quattro casupole abbandonate, avremmo altrimenti attivato lo sportello sociale del Comune per verificare le fragilità e offrire assistenza alloggiativa a chi ne avesse avuto bisogno. Oltretutto nel nostro territorio, in via Ottrino Gentiloni, – ha ricordato - abbiamo un ricovero notturno aperto ormai da più di un anno”. 

Parco delle Valli, oltre le baracche l’estensione “per eventi e manifestazioni”

Uno sgombero arrivato per avviare la sistemazione di quei tre ettari di terreno per anni preda di container e materiali da cantiere. Nell’ottica della progettata estensione del Parco delle Valli, li sarà sistemato il manto erboso e saranno piantumate nuove alberature.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La futura area polifunzionale sarà utilizzata per accogliere le manifestazioni e gli eventi all'aperto e diventerà l'arena del Municipio a disposizione di tutta la città” – ha annunciato il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo. “In pochi mesi abbiamo trovato i soldi, redatto il progetto, fatta la gara d'appalto e tra poche settimane apriremo il cantiere”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento